martedì, Giugno 2, 2020
Home > Marche > Ricetta del giorno: linguine allo scoglio sfiziose

Ricetta del giorno: linguine allo scoglio sfiziose

linguine

Ricetta del giorno: linguine allo scoglio sfiziose

Le linguine allo scoglio sono un primo piatto protagonista della cucina italiana salita da tempo sul podio tra le ricette di mare. Quella che vi proponiamo oggi è una ricetta che presenta alcune varianti e che sicuramente richiede tempo per la preparazione, ma che si rivelerà senza dubbio ben speso. Per una ricetta da leccarsi i baffi sarà indispensabile utilizzare pesce freschissimo.

Ingredienti per 4 persone

  • 16 gamberi
  • 500 grammi di cozze
  • 500 grammi di vongole
  • 300 grammi di canocchie
  • 3 calamari o il peso equivalente in seppie
  • 4 capesante
  • 200 grammi di pomodori pachino
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 4 spicchi di aglio
  • sale e pepe
  • 5-6 foglie di basilico
  • 1 rametto di origano fresco
  • 400 grammi di  linguine

Preparazione

Lavate e pulite il pesce. Tenete le vongole in ammollo per almeno 5 ore in acqua salata. Le cozze vanno spazzolate, lavate e private della barbetta verde. Lavate i gamberi, staccate le teste ed eliminate il carapace.

Staccate la testa dei calamari, recuperate le testa tagliando poco sopra gli occhi. Eliminate il contenuto della sacca, lavate bene e tagliate a rondelle. Pulite le capesante eliminando ogni granello di sabbia. Con un paio di forbici, tagliate la testa delle canocchie e praticate un taglio lungo tutta la pancia. Stappate un buon bianco sapido. Fate cuocere i gamberi e le canocchie per tre minuti per lato, unite origano fresco, basilico, aglio, mezzo bicchiere di vino e a due cucchiaiate d’olio. Condite con sale e pepe. Fate sfumare e tenete da parte.

Mettete uno spicchio di aglio un una padella grande, aggiungete 5 cucchiai di olio e mettete dentro vongole e cozze, sfumate con un goccino di vino e fatele aprire. Scolate i mitili e filtrate il sugo per eliminare eventuali resti di sabbia.

Nella stessa padella cuocete anche i calamari, sfumando con un goccio di vino, poi coprite con il coperchio e fate stufare a fiamma dolce per 20 minuti, in modo che che i calamari si cuociano quasi al vapore. Controllate che non si asciughino troppo o che non si attacchino al fondo della padella.

Lavate e sminuzzate il prezzemolo. Tagliate i pomodorini pachino a metà e condite con olio, sale, pepe e una spruzzata di aceto, fateli saltare in padella con una puntina di zucchero di canna, per 5-6 minuti e poi aggiungeteli al pesce.

Quando siete pronti, cuocete gli le linguine in abbondante acqua (poco) salata e scolateli ben al dente, tuffateli nel sugo di pesce e finite di cuocere, aggiungendo un goccio di acqua di cottura se servisse. Spolverate con altro prezzemolo e servite subito.

Se volete incastonare una gemma in queste splendide linguine allo scoglio, cuocete le capesante in padella in un cucchiaio di burro a fiamma sostenuta, per 3 minuti per lato e poi adagiatela sopra le linguine. (Foto Trattoria Il Faro Alba Adriatica)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *