martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Giovanni Paolo II – La storia di Karol Wojtyla” del 17 maggio alle 8.30 su RAI 3: la grande vita di Papa Karol

Anticipazioni per “Giovanni Paolo II – La storia di Karol Wojtyla” del 17 maggio alle 8.30 su RAI 3: la grande vita di Papa Karol

la vita di papa karol

Anticipazioni per “Giovanni Paolo II – La storia di Karol Wojtyla” del 17 maggio alle 8.30 su RAI 3: la grande vita di Papa Karol

Gpii.jpg

In occasione del centenario dalla nascita, Rai3 propone, domenica 17 maggio alle 8.30, “Giovanni Paolo II – La storia di Karol Wojtyla”. Nel film-documento, di Luigi Bizzarri e con la consulenza storica di Alberto Melloni, oltre all’aspetto storico, particolare attenzione viene data al suo rapporto imprescindibile e fondante con l’Italia: dal primo viaggio a Roma nel 1946 ai giorni del Concilio del 1962-65, fino all’elezione al soglio pontificio. Un filmato particolarmente ricco di documenti storici originali che si avvale della collaborazione e della testimonianza di eminenti personalità in ambito storico ed ecclesiale, tra cui il prof. Andrea Riccardi, autore, tra l’altro, di una celebre biografia di papa Wojtyla. 
Si racconta la storia di un uomo che ha attraversato il Novecento e ha conosciuto la distruzione della guerra, il terrore dell’occupazione nazista, l’orrore della shoah, la dittatura comunista. Significative le testimonianze: il segretario Stanislao Dziwisz, che rivela lo spionaggio continuo a cui erano sottoposti i giovani del suo gruppo di preghiera; gli agenti della polizia segreta polacca, che confessano pedinamenti e intercettazioni; i giornalisti e i registi della tv di stato che, su indicazione del Governo, “curavano” i servizi su Karol Wojtyla.
Numerosi i filmati che documentano l’intensa attività pastorale di Wojtyla a partire dalla fine degli anni ’50 fino all’elezione. Un periodo importante, fino a oggi trascurato. Questi ci mostrano la sua attività a Cracovia, i numerosi viaggi in Italia, la sua elezione a cardinale, gli incontri con Paolo VI, con il Presidente Leone, il suo incontro con Albino Luciani, la partecipazione alle conferenze episcopali e al Concilio Vaticano II. E poi gran parte dei viaggi che lo portarono, già allora, in giro per il mondo: 31 volte in Italia, 52 in Europa, 2 nelle Americhe, 2 in Terra Santa, una in Asia, una in Oceania. Infine la sua fede granitica nella Storia Provvidenziale, la costante, avvolgente attenzione nei confronti dei mezzi di comunicazione di massa, il suo carisma umano.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *