sabato, Ottobre 23, 2021
Home > Abruzzo > Chieti, una petizione popolare per scongiurare la chiusura dell’Ufficio Postale di Via degli Agostiniani

Chieti, una petizione popolare per scongiurare la chiusura dell’Ufficio Postale di Via degli Agostiniani

chieti

CHIETI – Dal 2018, da dopo il trasferimento via da Palazzo De Pasquale della Teate Servizi che si vocifera della possibile chiusura dell’Ufficio Postale di Via degli Agostiniani a Chieti, nello storico rione di Santa Maria.
Con l’emergenza Covid19 e il lockdown deciso dal Governo Conte, il suddetto ufficio è stato momentaneamente chiuso, a causa delle misure di contenimento adottate, come recita un cartello sulla porta d’ingresso.

Ma, in Italia, si sa che spesso non esiste nulla di più definitivo di ciò che viene considerato come provvisorio e ora i residenti del quartiere che conta circa 3 mila abitanti nel cuore del capoluogo teatino, temono di rimanere senza ufficio postale, decisione che creerebbe gravi disagi per una popolazione residente formata per lo più da pensionati che hanno conti correnti postali su cui riscuotono la pensione.

Portavoce delle esigenze delle famiglie che vivono nel Quartiere di Santa Maria, è Lorenzo La Penna, storico titolare della pasticceria “Da Lorenzo” sita in Via Toppi, con un passato da Consigliare Comunale nella prima amministrazione Cucullo dei primi anni Novanta, targata MSI che si è rivolto al Censorino Teatino per portare la voce della cittadinanza all’attenzione dell’opinione pubblica.A tal proposito, dal 18 maggio, come riaprirà la Pasticceria di Lorenzo La Penna, proprio lì sarà possibile venire a firmare la petizione che verrà consegnata, tra l’altro, al Sindaco Umberto Di Primio e all’Assessore Regionale alle Attività Produttive Mauro Febbo, affinché intercedano per scongiurare, una volta per tutte, la chiusura dell’Ufficio Postale di Via degli Agostiniani.

Tratto da www.censorinoteatino2013.blogspot.it