martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, scuola dell’infanzia di Villa Vomano: deliberati i lavori

Teramo, scuola dell’infanzia di Villa Vomano: deliberati i lavori

tamponi

 TERAMO – “Un nuovo importante risultato raggiunto dall’amministrazione comunale, che sblocca una situazione che era in stallo da troppo tempo; una risposta attesa da anni dalla nostra comunità. Si chiude una ferita che nessuna amministrazione precedente, dal 2004, aveva saputo sanare”. Con queste parole il Sindaco Gianguido D’Alberto esprime soddisfazione per la delibera approvata dalla Giunta, su proposta dell’Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Cavallari, con la quale è stato approvato il progetto definitivo per l’adeguamento della nuova scuola dell’infanzia di Villa Vomano, e la connessa verifica di vulnerabilità. 

L’intervento prospetta, appunto, il completamento della Scuola dell’Infanzia della popolosa frazione, il cui iter era stato avviato nel 2004 ma che si era arenato dapprima per  problematiche connesse al rapporto con la ditta affidataria dei lavori e poi per una serie di pastoie burocratico-amministrative. Ora tutto può ripartire e i lavori potranno essere finalmente portati a termine. Il loro costo ammonta a 700.000 euro, cofinanziati con € 574.315,75, da parte del Ministero dell’Istruzione e € 125.684,25 con fondi comunali.

L’assessore Cavallari sottolinea le ragioni che hanno indotto l’amministrazione a dare l’impulso definitivo all’opera: “Si tratta di un segnale molto importante che mira anche  ad  evitare lo spopolamento ed il conseguente impoverimento economico, sociale e culturale della frazione, dopo i danni causati dagli eventi sismici degli anni passati”. 

Per il Sindaco D’Alberto si è arrivati a questo importante passaggio “..non solo per la capacità politica ed amministrativa della giunta ma anche grazie alla forza interlocutoria finalmente consolidata con gli enti sovraordinati, in virtù della quale ora siamo in grado di  instaurare proficue attività di collaborazione, vista anche la riacquisizione di una autorevolezza appropriata alla nostra storia e alle nostre dimensioni politiche e sociali”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *