martedì, Giugno 2, 2020
Home > Abruzzo > Parco Majella, due nuovi nati nell’area faunistica del Camoscio appenninico di Lama dei Peligni

Parco Majella, due nuovi nati nell’area faunistica del Camoscio appenninico di Lama dei Peligni

due nuovi nati

Due nuovi nati nell’area faunistica del Camoscio appenninico di Lama dei Peligni.  
Saltellano tra i ginepri, all’ombra delle mamme che pascolano, e sperimentano le rocce, che saranno il loro rifugio. Il “camoscio più bello del mondo”, come molti lo definiscono, ha ormai una popolazione stabile in Appennino e la sua più consolidata colonia nel Parco Nazionale della Majella, dove si contano più di 1500 individui. Lo stato di buona salute della popolazione attuale deriva anche dalle grandi attività di conservazione svolte in passato, e dal captive breeding (allevamento in area faunistica) condotto per anni dai tecnici del Parco a Lama, che ha consentito di rinforzare la popolazione e contribuire alla nascita delle due neo colonie sui Sibillini e sul Sirente.

Video di Emanuele di Marco / @Majexperience al link: https://www.facebook.com/parcomaiella/videos/552930415401838/

oppure download dal link: https://wetransfer.com/downloads/074cea8cdf6a59325b301980b56707bf20200519164730/0bb68c770613b6c186445168dd2c20f720200519164821/ba5c8e

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *