lunedì, Luglio 13, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Passato e Presente” con Paolo Mieli del 2 giugno alle 13.15 su Rai 3: la nascita della Repubblica

Anticipazioni per “Passato e Presente” con Paolo Mieli del 2 giugno alle 13.15 su Rai 3: la nascita della Repubblica

passato e presente nascita della repubblica

Anticipazioni per “Passato e Presente” con Paolo Mieli del 2 giugno alle 13.15 su Rai 3: la nascita della Repubblica

(none)

Paolo Mieli e la professoressa Isabella Insolvibile su Rai3

E’ dal 1944, a guerra ancora in corso, che in Italia si discute della questione istituzionale; se il Paese, cioè, debba continuare ad essere una monarchia o diventare una repubblica. I partiti che formano il Comitato di Liberazione Nazionale chiedono al re Vittorio Emanuele III di abdicare, per la troppa contiguità avuta con il regime fascista durante il ventennio. A sorpresa è Palmiro Togliatti, appena tornato in Italia dall’Unione Sovietica, a proporre di rimandare la questione istituzionale a dopo la fine della guerra. E’ la cosiddetta “svolta di Salerno”. Al termine del conflitto si discute se a decidere tra monarchia e repubblica debba essere un referendum a suffragio universale o l’Assemblea costituente, il primo parlamento dell’Italia libera che ha il compito di redigere la nuova Costituzione. Alla fine, prevale l’idea di De Gasperi, che vuole un referendum da tenersi nello stesso giorno in cui si elegge l’Assemblea costituente. La data scelta è il 2 giugno. La nascita della Repubblica è al centro di “Passato e presente”, in onda martedì 2 giugno alle 13.15 su Rai3 e in replica alle 20.30 su Rai Storia. In studio, con Paolo Mieli, la professoressa Isabella Insolvibile. 
Quel giorno, l’89 per cento degli italiani aventi diritto si reca alle urne per votare. Lo spoglio delle schede è lungo e tormentato, ma alla fine la repubblica prevale con oltre 12 milioni e 700 mila voti, due milioni più della monarchia. Una contestazione sul meccanismo di conteggio dei voti crea un contrasto tra la monarchia e il governo; e rischia anche di esasperare le forti divisioni presenti nel paese, soprattutto tra nord e sud. Il 13 giugno, per evitare ulteriori lacerazioni, il re Umberto II decide di lasciare il paese per l’esilio, senza però riconoscere formalmente la Repubblica.    

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

One thought on “Anticipazioni per “Passato e Presente” con Paolo Mieli del 2 giugno alle 13.15 su Rai 3: la nascita della Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com