giovedì, Dicembre 2, 2021
Home > Marche > Gustaporto tra web e realtà: Civitanova lancia il messaggio di ripartenza

Gustaporto tra web e realtà: Civitanova lancia il messaggio di ripartenza

gustaporto

CIVITANOVA MARCHE – Il 6 e 7 giugno, esperienze virtuali, mostre, contest e degustazioni al porto e nei locali della città in piena sicurezza.

Immergersi, anche a distanza, in una Civitanova sempre più aperta ed accogliente è possibile grazie alla nuova ed innovativa piattaforma digitale messa a punto dal Grand Tour delle Marche, iniziativa sviluppata dall’organizzazione di Tipicità insieme ad Anci (associazione nazionale dei Comuni italiani), che parte sabato 6 giugno proprio dalla più grande e dinamica città costiera della provincia di Macerata, che nel 2020 ha ottenuto la sua diciassettesima bandiera blu consecutiva.

“La terza edizione di “GustaPorto” – spiega l’assessore al Turismo Maika Gabellieri nel corso della conferenza lancio dell’evento – racconta una Civitanova crocevia di più regioni, l’Umbria in primis, che vuole dare il primo messaggio di ripartenza turistica a tutta la nazione, lanciando un segnale di ospitalità nel pieno rispetto delle norme anticontagio. Sono orgogliosa della squadra che si è formata, la collaborazione è finalmente corale e coinvolge tutte le componenti. Ringrazio tutti i gruppi e le associazioni che insieme all’amministrazione comunale hanno reso possibile questa sfida che parte dalla nostra città che, con il suo museo di murales a cielo aperto, vanta il porto più colorato d’Italia”.

Sabato 6 giugno, sperimentazione assoluta del software che consentirà la prima asta del pesce da remoto, con consegna a domicilio nell’arco di 60 chilometri a chi da casa si aggiudicherà il prodotto. Sarà il biologo marino Corrado Piccinetti a raccontare una finestra su una tradizione che diventa spettacolo. Alle 11,00, 2020_Odissea dello spazio, Agorà con il giornalista e scrittore Mario Giordano ed i Rettori delle Università, per delineare gli scenari di accoglienza e ospitalità nell’anno di distanziamento sociale.

“Partire con un evento in questo momento è un messaggio forte – ha detto Angelo Serri di Tipicità e Grand Tour delle Marche – ma è una mossa calcolata e sviscerata in ogni sua parte. La piattaforma che forniamo resterà un patrimonio fondamentale, che permetterà da casa di costruirsi non solo il proprio itinerario ma di immergersi virtualmente in esperienze capaci di trasmettere forti emozioni, che poi si potranno vivere realmente scegliendo i luoghi proposti in video e postcast”.

Domenica 7 giugno, al porto ricette marinare e vini del territorio da gustare passeggiando. Nel cantiere Anconetani, Pastiglomeri, mostra di opere d’arte create dal mare con materiale riciclato.

Inoltre, un contest per i più giovani, che hanno realizzato disegni sul tema del mare e delle atmosfere portuali. I migliori elaborati saranno animati da un pool di esperti per realizzare dei veri e propri cartoon di GustaPorto.

Fino al 14 giugno, speciali proposte di accoglienza con la GustaPorto Week nelle strutture ricettive aderenti, e menu Gustaporto nei ristoranti e nei balneari del circuito.

Non mancherà il piatto tipico “lo polentò co li furbi co’ l’abbiti’ in sedici ristoranti e proposte d’accoglienza e soggiorni esclusivi in tredici alberghi e B&B e strutture extralberghiere della città.

Hanno collaborato attivamente Abat, Associazione Albergatori Civitanova Marche, Associazione Marinerie d’Italia e d’Europa, Casa del Pescatore, CenTriamo, Civitanova all’Opera, Cna Macerata, Confartigianato Imprese, Confcommercio Marche Centrali, Contemporanea 2.0, Gea Marche, Il Madiere, Marchigianamente, Mercato Ittico Civitanovese, Plastiglomeri, Vedo a Colori

Tutte le info sul Grand Tour delle Marche sono reperibili nella piattaforma www.tipicitaexperience.it; sul programma di GustaPorto nel sito internet www.gustaporto.it.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net