mercoledì, Novembre 25, 2020
Home > Marche > Massignano torna a vivere con la musica

Massignano torna a vivere con la musica

massignano

Massignano ha dato il via alla ripresa delle attività musicali presso la nuova sala consiliare. Dopo la sanificazione dei locali e nel ferreo rispetto di tutte le norme previste dal decreto governativo, gli incontri didattici prevedono la partecipazione di più gruppi nell’arco della giornata, organizzati con un numero limitato di partecipanti ai fini di mantenere la distanza sociale. La struttura è altresì dotata di mascherine e gel sanificanti.  Il Presidente Simone Sacchi e il Maestro Gianmario Strappati stanno coordinando con grande successo una ripresa musicale a dir poco entusiastica.

Con grande attenzione e nel rispetto di tutte le norme la musica attraverso questi appuntamenti promossi dalla Scuola di Massignano torna ad essere non solo un’occasione di crescita culturale e personale ma altresì un momento di condivisione sociale e di aggregazione per molti giovani del territorio. Dalla Scuola di Musica i suoni degli strumenti a fiato si propagano lungo le vie del paese riportando un po’ di quell’atmosfera che avevamo dimenticato in questo lungo lockdown.

Il Presidente Simone Sacchi e il Maestro Gianmario Strappati, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale organizzeranno prossimamente alcuni eventi musicali nel rispetto di tutte le norme previste per lo svolgimento delle attività artistico-culturali, cosicché gli studenti e i musicisti avranno la possibilità di tornare ad esprimersi alla presenza di un pubblico. “Terminato il ciclo delle lezioni online”, aggiunge Gianmario Strappati “riappropriarsi del rapporto docente – studente in presenza, rappresenta per tutti noi la possibilità di rivivere la musica riscoprendo “antiche emozioni”.

Il presidente Simone Sacchi ha dato il via alla ripresa con un saluto e l’augurio di buon lavoro a tutti i protagonisti del mondo musicale massignanese, ringraziando inoltre il vicepresidente Clemente Rossi e il consiglio direttivo per il sostegno e la preziosa partecipazione dimostrata in questo particolare momento. Anche la Banda Musicale (ricostituitasi sotto la prima Amministrazione Romani) ha ripreso il lavoro di concertazione delle sezioni, ai fini di tornare al più presto protagonista negli appuntamenti religiosi, civili e socio-culturali di questo ridente paese del Piceno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *