sabato, Gennaio 16, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Linea Verde” del 28 giugno alle 12.20 su RAI 1: Appia Antica, storia e natura da Benevento a Brindisi

Anticipazioni per “Linea Verde” del 28 giugno alle 12.20 su RAI 1: Appia Antica, storia e natura da Benevento a Brindisi

linea verde

Anticipazioni per “Linea Verde” del 28 giugno alle 12.20 su RAI 1: Appia Antica, storia e natura da Benevento a Brindisi

(none)

Appuntamento su Rai 1 con Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini

Nel nuovo appuntamento, in onda domenica 28 giugno alle 12.20 su Rai1, “Linea Verde” tornerà ad attraversare alcuni dei territori più significativi per la nostra storia, quelli segnati dalla via Appia Antica: dai Parchi Regionale e Archeologico dedicati alla “regina viarum” ci si muoverà verso il tratto finale dell’antica arteria, tra Benevento e Brindisi.
Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli aiuteranno gli spettatori ad esplorare la parte romana della strada, segnalando il patrimonio di biodiversità e le realtà agricole locali che, in questo momento, si stanno attrezzando per tornare il più possibile alla normalità. Tra i luoghi visitati nel percorso romano della puntata, da segnalare il Castrum Caetani e Mausoleo di Cecilia Metella, un luogo che consente una prospettiva molto particolare sul paesaggio e sulla storia della via Appia.
Fuori dalla provincia di Roma, verso Sud, il viaggio partirà dal Sannio e dal suo capoluogo, Benevento, dove l’Arco di Traiano è l’antico e maestoso testimone dell’importanza che l’Appia rivestì per i commerci e la cultura dell’Impero romano. Dalla Campania si arriverà in Puglia per un percorso tra storia, natura e agricoltura che va da Santeramo in Colle a Gravina in Puglia e poi, passando per Massafra e Castellaneta, giunge fino alla Riserva naturale di Torre Guaceto e alla città di Brindisi, dove terminava la via Appia. Protagonisti l’agricoltura biodinamica, le tradizioni legate alla produzione di olio e di vino, la produzione di pasta gluten-free, lo straordinario paesaggio delle gravine. Peppone Calabrese, invece, racconterà la sua domenica in famiglia, attraverso la cucina e i prodotti del territorio.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *