giovedì, Luglio 2, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film consigliato nel pomeriggio in TV: “Cena tra amici” domenica 28 giugno 2020

Il film consigliato nel pomeriggio in TV: “Cena tra amici” domenica 28 giugno 2020

film cena tra amici

Il film consigliato nel pomeriggio in TV: “Cena tra amici” domenica 28 giugno 2020 alle 16.30 su IRIS (Canale 22)

Cena tra amici.jpg

Cena tra amici (Le Prénom) è un film del 2012 diretto da Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, con Patrick Bruel, Valérie Benguigui, Charles Berling e Guillaume de Tonquédec basato sulla pièce teatrale Le Prénom scritta dagli stessi registi del film. Il film è uscito il 6 luglio 2012 nelle sale italiane.

Vincent Larchet, un quarantenne agente immobiliare, viene invitato a cena dalla sorella Élisabeth (detta Babou) e dal cognato Pierre Garraud, entrambi professori a Parigi, e genitori di Apollin e Myrtille. Alla cena partecipa anche Claude Gatignol, un amico d’infanzia di Babou e trombonista nell’Orchestre Philharmonique de Radio France.

Vincent porta la notizia dell’esame prenatale a cui sua moglie Anna, anche lei attesa per la cena, si è appena sottoposta in vista della nascita del loro bambino, e comunica alla sorella, al cognato e all’amico che il nome scelto per il nascituro è Adolphe. Vincent sostiene di aver preso il nome dal protagonista dell’omonimo romanzo di Benjamin Constant, ma la scelta suscita la forte perplessità dei presenti, in particolare manda su tutte le furie Pierre, fortemente contrariato per particolari motivi ideologici; egli vede troppe assonanze con il nome Adolf, associandolo ad Hitler.

Dopo l’arrivo di Anna, i toni della conversazione si inaspriscono ulteriormente, e Vincent è costretto a rivelare che la scelta del nome di Adolphe è stata solo frutto di un suo scherzo, perché in realtà il nome scelto da lui e da Anna è Henri (come il padre di Vincent e Babou); ma ormai i battibecchi e le incomprensioni tra padroni di casa e ospiti danno l’opportunità a vecchi rancori e a segreti nascosti di affiorare in superficie (come la relazione clandestina fra Claude e Françoise, madre vedova di Vincent e Babou, di cui Anna è al corrente) e di far conoscere ognuno all’altro i propri aspetti più nascosti.

Solo la nascita della figlia di Vincent, e non di un maschietto come tutti si attendevano, riporterà la serenità nel gruppo; la bimba verrà chiamata Françoise, come la nonna; non prima di un ultimo scherzo di Vincent, che tenta di far credere alla famiglia che il nome prescelto per la neonata è Prugna (soprannome dispregiativo coniato anni prima per Claude).

Regia di Brian Helgeland

Con Patrick Bruel, Valérie Benguigui, Charles Berling e Guillaume de Tonquédec

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com