sabato, Agosto 15, 2020
Home > Lazio > Roma, omicidio in via Tiburtina: 19enne egiziano uccide a coltellate un suo connazionale

Roma, omicidio in via Tiburtina: 19enne egiziano uccide a coltellate un suo connazionale

miglianico

ROMA- È finita in tragedia la lite nata per futili motivi tra un 28enne egiziano, titolare di una pizzeria, Abdel Salam Baky Elkoumy El-Said ed il suo connazionale Ahmed Badr, di 19 anni. 

Erano circa le 17.00, quando all’interno del negozio “L’angolo della frutta”, tra via Sardegna e via Tiburtina, è scoppiato il diverbio, che si è concluso in strada nel peggiore dei modi, davanti gli occhi increduli dei passanti. Stando alla prima ricostruzione dei fatti, il 19enne avrebbe impugnato un coltello colpendo più volte il suo connazionale al torace e alla schiena fino al punto di ucciderlo, per poi scappare via. 

Uno scenario da brivido che resterà impresso per sempre nella memoria dei cittadini che hanno immediatamente avvertito i soccorsi. Malgrado il tempestivo intervento dei carabinieri e dei sanitari del 118, per il 28enne non c’è stato nulla a fare. 

Nelle ore successive, gli agenti hanno catturato il 19enne egiziano, che ora si trova nel carcere di Rebibbia con l’accusa di omicidio volontario. 

Elisa Cinquepalmi 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com