sabato, Febbraio 27, 2021
Home > Abruzzo > Bonus famiglia, tiriamo le somme: quante le domande presentate e ammesse

Bonus famiglia, tiriamo le somme: quante le domande presentate e ammesse

bonus

Bonus Famiglia. oltre 24mila le richieste pervenute alla Regione: un numero che evidenzia le reali necessità della popolazione abruzzese caratterizzata, purtroppo, da un gran numero di famiglie in grave stato di difficoltà economica.

«L’alto numero di domande pervenute, purtroppo, non rappresenta un segnale positivo in quanto mette in evidenza le nuove forme di povertà che l’emergenza sanitaria ha creato – ha dichiarato ad aprile il presidente Marco Marsilio -. Abbiamo dato la priorità alle situazioni familiari più disagiate ma l’obiettivo è quello di riuscire ad ampliare al massimo la platea di beneficiari del bonus famiglia. L’avvio dell’erogazione dei fondi è la risposta più diretta e concreta ai bisogni delle famiglie abruzzesi».

I termini di presentazione delle domande sono scaduti il 23 aprile 2020.

Sono state complessivamente presentate n. 24.738 domande, di cui n. 19.444 corredate della necessaria documentazione.

Nella valutazione della documentazione trasmessa si è seguito l’ordine degli elenchi di priorità così come stabiliti dall’avviso. Si è condotta, come metodo e per ciascun elenco di priorità, una prima fase istruttoria per individuare e liquidare le domande ammesse a contributo, procedendo – immediatamente dopo – alla istruttoria suppletiva delle domande che necessitavano di integrazioni e/o approfondimenti. A conclusione di questa ulteriore fase, sempre per ciascun elenco di priorità, si è proceduto alla liquidazione delle ulteriori domande ammesse ed alla pubblicazione dell’elenco delle domande escluse dal contributo.

Per gli elenchi di priorità 1 e 2 l’importo massimo del contributo è stato determinato in euro 1.000,00 per ciascun nucleo familiare. I dati sono pubblicati sul sito della Regione Abruzzo.

Si riporta di seguito il dettaglio degli elenchi di priorità previsti con l’indicazione dello stato attuale delle attività istruttorie:

Elenco di prioritàStatus istruttoriaDocumenti
PRIORITÀ 1. Nuclei familiari in cui siano presenti persone in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza ai sensi dell’allegato 3 al DPCM 5 dicembre 2013, n. 159;Completata la prima fase istruttoria – Domande ammesse a contributo.Determinazione n. DPF014/47 del 30 aprile 2020Allegato A – pervenuteAllegato B – da integrareAllegato C – ammesse
Completata la fase suppletiva di istruttoria per le domande carenti – Ulteriori domande ammesse a contributo.Determinazione n. DPF014/52 del 25 maggio 2020Allegato A – elencoAllegato B – ammesseAllegato C – in giacenza
PRIORITÀ 2. nuclei familiari con almeno n. 3 figli o altre persone a carico;Completata la prima fase istruttoria – Domande ammesse a contributo.Determinazione n. DPF014/49 del 7 maggio 2020Allegato A – pervenuteAllegato B – da integrareAllegato C – ammesse
Completata la fase suppletiva di istruttoria per le domande carenti – Ulteriori domande ammesse a contributo.Determinazione n. DPF014/53 del 29 maggio 2020Allegato A – elencoAllegato B – ammesseAllegato C – in giacenza
PRIORITÀ 3. nuclei familiari con n. 2 figli o altre persone a carico;Completata la prima fase istruttoria – Domande ammesse a contributo.Determinazione n. DPF014/59 del 10 giugno 2020Allegato A – pervenuteAllegato B – da integrareAllegato C – ammesse
PRIORITÀ 4. nuclei familiari con n. 1 figli o altre persone a carico;Completata la prima fase istruttoria – Domande ammesse a contributo.Determinazione n. DPF014/66 del 22 giugno 2020Allegato A – pervenuteAllegato B – da integrareAllegato C – ammesse
PRIORITÀ 5. nuclei familiari composti da due persone senza figli o altre persone a carico;È in corso la prima fase istruttoria delle domande presentate.Non ci sono documenti disponibili
PRIORITÀ 6. nuclei familiari composti da una sola persona.È in corso la prima fase istruttoria delle domande presentate.Non ci sono documenti disponibili

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *