martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film romantico stasera in TV: “Sapori e dissapori” martedì 7 luglio 2020

Il film romantico stasera in TV: “Sapori e dissapori” martedì 7 luglio 2020

film sapori e dissapori

Il film romantico stasera in TV: “Sapori e dissapori” martedì 7 luglio 2020 alle 21.10 su La 5 (Canale 30)

Sapori e dissapori - Trailer.png

Sapori e dissapori (No Reservations) è un film del 2007 diretto da Scott Hicks con Catherine Zeta JonesAaron Eckhart e Abigail Breslinremake statunitense del film tedesco Ricette d’amore (2001) di Sandra Nettelbeck.

«Non sempre quello che desideri è sul menù.»
(Tagline del film)

Kate è una chef di successo, abilissima ma eccessivamente seria e i rapporti sociali non sono il suo forte. Un giorno, la sorella perde la vita in un incidente stradale e Kate deve così occuparsi della piccola Zoe, sua nipote. Durante la sua breve assenza, la titolare del ristorante assume Nick come secondo chef, il quale conquista tutti con la sua bravura e allegria e Kate se ne sente minacciata. Nel frattempo, Kate non riesce a prendersi adeguatamente cura di Zoe, ancora molto depressa per la morte della madre. Prova allora a portare la nipote al lavoro, e lì si affeziona molto a Nick. Un giorno Kate dimentica la piccola nipote e questa, in cambio del perdono alla zia, le chiede di invitare a cena Nick, sperando che tra i due possa nascere qualcosa. Poco dopo l’uomo rivela a Kate che gli era stato offerto il suo posto; Kate fraintende e dopo averci litigato, lo licenzia, scoprendo solo in un secondo momento che lui in realtà aveva rifiutato. Quando Zoe scopre che la zia e Nick non si vedranno più, fugge di casa, raggiungendo il cimitero per trovare consolazione sulla tomba della madre che le manca tanto. Disperata, Kate contatta Nick, ed insieme ritrovano la piccola, riappacificandosi. Dopo essersi licenziata, Kate apre con Nick un nuovo ristorante, e i due vengono aiutati dalla piccola Zoe.

Regia di Scott Hicks

Con Catherine Zeta JonesAaron Eckhart e Abigail Breslin

Fonte: WIKIPEDIA