lunedì, Ottobre 18, 2021
Home > Marche > Recanati celebra Giacomo Brodolini. Lunaria apre con “Lavorar cantando”

Recanati celebra Giacomo Brodolini. Lunaria apre con “Lavorar cantando”

recanati

E’ noto che Recanati ha dato i natali a geni e personaggi illustri come Giacomo Leopardi e Beniamino Gigli, ma forse non tutti sanno che tra questi è annoverato anche il sindacalista e politico italiano Giacomo Brodolini, massimo sostenitore dello Statuto dei lavoratori, una delle normative principali della Repubblica Italiana in tema di diritto del lavoro.

L’Amministrazione recanatese, guidata dal Sindaco Bravi, ha indetto una giornata di celebrazione per rendere omaggio alla sua importante opera nel giorno dell’ anniversario dei cento anni dalla  nascita domani, domenica 19 luglio, con una serie di importanti iniziative ed eventi che raggiungeranno l’ apice alle ore 21 in piazza Leopardi con il primo spettacolo di Lunaria dedicato alla celebrazione:“Lavorar cantando”.

“Abbiamo voluto onorare il nostro illustre concittadino  Giacomo Brodolini, noto sindacalista e politico – ha dichiarato il Sindaco Antonio Bravi – Brodolini  introdusse importanti modifiche sia sul piano delle condizioni di lavoro che su quello dei rapporti fra i datori di lavoro e i lavoratori, con alcune disposizioni a tutela di questi ultimi e nel campo delle rappresentanze sindacali; ad oggi di fatto il suo lavoro  costituisce, l’ossatura e la base di molte previsioni ordinamentali in materia di diritto del lavoro in Italia.”

Giacomo Brodolini è stato un importante dirigente sindacale della CGIL, vicesegretario nazionale dal 1955 al 1960 e un autorevole dirigente politico del PSI, Ministro del Lavoro dalla fine del 1968 all’inizio del 1969.  Brodolini morì l’11 luglio del 1969 per una grave malattia e purtroppo non riuscì a vedere l’approvazione dello Statuto per cui tanto si era battuto che sarà legge dello Stato Il 20 maggio 1970. 

“La nostra intenzione non è quella di una semplice commemorazione, ma di una riconnessione ai temi emergenti dal mondo del lavoro, soprattutto in seguito alla crisi derivata dalla pandemia. – ha affermato L’Assessora alle Politiche Sociali e del Lavoro Paola Nicolini – Per questo un’attenzione particolare è dedicata ai giovani, che più di ogni altra fascia di età soffre la demotivazione verso la realizzazione di sé anche attraverso le possibilità che offre il lavoro agli adulti’. Inoltre ‘In continuità con quanto fatto per altre iniziative è stata realizzata una comunicazione dedicata ai bambini e alle bambine perché conoscano il nostro illustre concittadino. È la prima di una serie di iniziative di questo genere, per sostenere la conoscenza e l’appartenenza alla nostra comunità anche tra i più piccoli che non possono che avere beneficio nel conoscere le proprie radici storiche, artistiche, politiche e culturali”

Una giornata celebrativa dedicata ai temi del lavoro che avrà inizio dalla mattina del 19 luglio con le  attività di orientamento allo studio e al lavoro rivolte a giovani tra i 18 e i 35 anni. I partecipanti potranno incontrare i rappresentati dell’Università di Macerata e dell’ISTAO per conoscere le dinamiche che accompagnano l’auto-imprenditorialità ed essere guidati da esperti del settore alla conoscenza delle proprie motivazioni, attitudini e competenze, attraverso l’offerta di laboratori sia sul web a distanza che  in presenza nel Palazzo del Comune  secondo il seguente programma.

Alle ore 10.00 sul web  con “Autoimprenditorialità e scelte lavorative”: la Prof.ssa Francesca Spigarelli e il Dott. Lorenzo Compagnucci dell’Università di Macerata, e il Dott. Massimiliano Duca  dell’ ISTAO illustreranno  le caratteristiche della imprenditorialità e la consapevolezza delle proprie capacità. Alle ore 11.30, sempre sul web “La scelta universitaria. Talenti e passioni: la professione che è in te”: la Dott.ssa Brunelli Paoli dell’Università di Macerata guiderà un laboratorio utilizzando la piattaforma orientativa  “Sorprendo” della Regione Marche, alla scoperta delle attitudini e delle motivazioni che sostengono le scelte di studio e di lavoro      

Alle ore 16.00 sul web e alle ore 18 in presenza nell’atrio del Comune di Recanati sul tema:  “Alla scoperta delle proprie competenze trasversali” la Dott.ssa Elisa Attili dell’Università di Macerata guiderà un laboratorio online, alla scoperta delle proprie competenze trasversali o soft skills.

Alle ore 18,30 nell’Aula magna del Comune di Recanati  il Sindaco Bravi e l’Assessora alle Politiche Sociali e del Lavoro Paola Nicolini, introdurranno la relazione  del Prof filippo Olivieri docente del Diritto del Lavoro e Sindacale dell’Università di Macerata sulla figura e l’opera di Giacomo Brodolini.

Alle ore 21 Lunaria, la rassegna estiva di Musicultura, aprirà il suo atteso sipario sulla piazza Giacomo Leopardi  con  lo spettacolo “Lavorar cantando” la storia del movimento operaio attraverso la canzone,  ideato da Piero Cesanelli, con testi dello stesso Cesanelli e di Carlo Latini messo in scena  da La Compagnia.

Lo show, tra canzoni, narrazione e spunti filmati è un’emozionante storia cantata del lavoro, adattata da Ezio Nannipieri per l’ occasione della celebrazione di Giacomo Brodolini. Lo spettacolo vedrà l’esibizione di  sedici artisti, tra musicisti, attori e cantanti, per assaporare il percorso attraversato da amarezze e conquiste dei lavoratori, mediante l’uso di parole e immagini, ma soprattutto attraverso quelle canzoni popolari attinte dal repertorio italiano ed internazionale. Sul palco saliranno: Adriano Taborro (chitarre, violino, mandolino), Paolo Galassi (basso e mandolino) Andrea Casta (voce, chitarra, armonica), Riccardo Andrenacci (batteria), Chopas (voce e chitarra), Marumba (tastiere) Alessandra Tamburrini (piano), Roberto Picchio (fisa), Tony Felicioli (sax e flauto), Alessandra Rogante, Valentina Guardabassi, Francesco Caprari, Letizia Ciaccafava (voci), Giulia Poeta e Piero Piccioni (narratori), Andrea Pompei (contributi video).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net