venerdì, Settembre 25, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film fantasy stasera in TV: “Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – Il Ladro di Fulmini” martedì 21 luglio 2020

Il film fantasy stasera in TV: “Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – Il Ladro di Fulmini” martedì 21 luglio 2020

film percy jackson ladro di fulmini

Il film fantasy stasera in TV: “Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – Il Ladro di Fulmini” martedì 21 luglio 2020 alle 21:25 su NOVE

Risultato immagini per percy il ladro di fulmini

Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo – Il ladro di fulmini (Percy Jackson & the Olympians: The Lightning Thief) è un film del 2010 diretto da Chris Columbus con Logan Lerman, Alexandra Daddario  e Brandon T. Jackson.

Il film è un adattamento de Il ladro di fulmini, il primo romanzo della serie letteraria Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo scritta da Rick Riordan. Protagonista della pellicola è il giovane attore Logan Lerman (Percy Jackson) accompagnato dai due suoi amici: Alexandra Daddario (Annabeth Chase), e Brandon T. Jackson (Grover Underwood).

Percy Jackson è un ragazzo dislessico e iperattivo che vive a New York con sua madre Sally. Lui, tuttavia, non ha mai conosciuto suo padre, Poseidone, dio greco del mare, dei terremoti e dei maremoti, quindi di conseguenza non sa di essere un semidio.

La storia si apre con un colloquio tra Poseidone e suo fratello Zeus. Questi accusa il figlio di Poseidone, ovvero lo stesso Percy, di aver rubato la Folgore Olimpica, e che per questo ha intenzione di scatenare una guerra sulla Terra se non sarà ritrovata entro il solstizio d’estate. Percy è ignaro di tutto questo, anche del fatto che il suo migliore amico, Grover Underwood, sia un satiro e abbia il compito di sorvegliarlo. A scuola intanto si presenta una nuova insegnante, la professoressa Dodds, la quale accompagna la classe ad una gita scolastica in un museo sulla storia greca. In quest’occasione, Percy si rende conto di saper leggere il greco antico, tramite le didascalie illustrate dal professor Brunner, la guida del museo. Al termine della visita, la professoressa Dodds chiede a Percy di parlare privatamente, ma d’un tratto si trasforma in una Furia, accusandolo di aver rubato la Folgore di Zeus e ordinandogli di consegnargliela. Percy, non capendo di cosa stia parlando, viene salvato dall’intervento del professor Brunner e di Grover, che mettono in fuga Dodds. Brunner consegna a Percy una penna speciale, in realtà una spada ed ordina a Grover di portare Percy e la madre lontano dalla città. Durante il cammino però, l’automobile venne dirottata da un Minotauro, che rapisce Sally. Percy, sconvolto da quanto accaduto, riesce comunque a sconfiggere il Minotauro, ma durante il combattimento sviene, risvegliandosi tre giorni dopo nell’infermeria del Campo Mezzosangue, dove vivono tutti i semidei americani.

Appena rinvenuto, l’amico Grover, riprese le sue vere sembianze di satiro, gli spiega che gli déi della Grecia si sono trasferiti a New York e che con il passare degli anni sono scesi molte volte nel mondo dei mortali, generando figli. Rivela poi che la Furia gli ha chiesto di consegnarle la folgore di Zeus perché è stata rubata. Questo fatto scatenerebbe una lotta fra gli dei, in quanto sarebbero costretti a schierarsi tra Poseidone e Zeus. Percy incontra Annabeth, figlia di Atena, la più brava eroina del Campo e si ricongiunge anche con il professor Brunner, scoprendo che in realtà non è un comune professore, ma è il centauro Chirone,l’addestratore di eroi.

Stringe inoltre amicizia con Luke, figlio di Ermes, che lo prende nella sua squadra per il gioco della Caccia alla bandiera, in cui ognuna delle due squadre dovrà cercare di appropriarsi della bandiera della squadra avversaria. Percy riesce a raggiungere la bandiera, ma viene sorpreso da Annabeth, con cui ingaggia uno scontro. Percy, dopo un momento di svantaggio, dá prova delle sue capacità semidivine (dovute all’acqua, essendo figlio di Poseidone), curandosi le ferite in un ruscello e sconfiggendo Annabeth in duello.

Quella sera al falò del campo, Ade appare nel fuoco, e chiede a Percy di dargli la Folgore in cambio della madre, che era stata presa dal dio prima che il Minotauro potesse ucciderla. Percy, insieme a Grover e Annabeth, fugge dal Campo per raggiungere gli Inferi, ma prima di partire si reca da Luke, che gli regala un paio di scarpe volanti, uno scudo ed una mappa che indica come trovare tre perle che gli permetteranno di tornare nel mondo dei vivi una volta superata l’entrata degli Inferi.

La prima perla viene recuperata in un negozio di statue abitato da Medusa, che Percy sconfigge tagliandole la testa come il suo omonimo, Perseo. La seconda perla viene invece trovata nel Partenone di Nashville. Qui i tre vengono attaccati dall’Idra, che Grover riesce a neutralizzare usando la testa di Medusa. La terza e ultima perla viene recuperata a Las Vegas, nell’hotel casinò Lotus. In questo hotel Percy e i suoi amici passano cinque giorni senza accorgersene, poiché i fiori di Loto offerti dalle cameriere intorpidiscono i loro sensi, facendogli dimenticare la loro missione. Quando Percy riesce a risvegliarsi, i tre prendono l’ultima perla e si recano ad Hollywood per entrare negli Inferi. Qui Percy spiega ad Ade di non essere lui il ladro di fulmini, sperando che egli gli restituisca ugualmente la madre. Si scopre però che nello scudo che Luke aveva donato a Percy è nascosta la Folgore. Ade se ne impossessa e sta per scagliare Percy, i suoi amici e sua madre in pasto alle anime, quando Persefone, la moglie di Ade, gliela toglie dalle mani e la usa contro di lui. Annabeth, Percy e la madre utilizzano le perle per andare sull’Olimpo, mentre Grover rimane con Persefone. Arrivati sull’Empire State Building, dove si trova l’ingresso per l’Olimpo, dove vengono attaccati da Luke, che rivela di essere lui il ladro di fulmini. Egli infatti voleva consegnare la Folgore ad Ade per scatenare una guerra e rovesciare il regno degli déi, creandone uno a immagine dei semi dei. L’unico modo per farlo era appunto quello di far ottenere la Folgore ad Ade. Percy ingaggia un duello feroce con Luke, da cui esce vittorioso e corre a consegnare la Folgore a Zeus sull’Olimpo. Dopo averla riconsegnata e spiegato tutto l’accaduto, chiede di poter liberare Grover dagli Inferi, che è rimasto lì per la mancanza di una perla. La sua richiesta viene esaudita e Poseidone chiede al fratello Zeus di poter parlare con Percy. Nel colloquio il dio dei mari si scusa con Percy per non essere mai stato presente, ma gli promette anche che veglierà sempre su di lui.

La madre di Percy torna a casa, abbandonando Gabe, l’ex compagno. Rimasto solo, Gabe apre il frigorifero e vi trova la testa di Medusa, che lo pietrifica.

Regia di Chris Columbus.

Con:  Logan Lerman, Alexandra Daddario  e Brandon T. Jackson

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *