venerdì, Settembre 25, 2020
Home > Marche > Comuni del Piceno: quali i più “vecchi” e i più “giovani”

Comuni del Piceno: quali i più “vecchi” e i più “giovani”

Ascoli Piceno – In tutta Italia procede il graduale invecchiamento della popolazione in atto da alcuni anni. L’Istat utilizza per fornire un quadro della situazione, l’indice di vecchiaia, ovvero  il rapporto percentuale tra il numero degli ultrassessantacinquenni ed il numero dei giovani fino ai 14 anni. Ad esempio, nel 2019 l’indice di vecchiaia per l’Italia dice che ci sono 173,1 anziani ogni 100 giovani. Dieci anni fa erano 143,4.

Abbiamo applicato lo stesso calcolo ai comuni della provincia di Ascoli Piceno così da ricavare  il grado di invecchiamento dei residenti e stilare una classifica, che oltre alla curiosità demografica mostra le oggettive difficoltà sociali ed economiche di alcune località in alcuni casi colpite pure dal sisma, e da un generale spopolamento iniziato qualche anno fa.

Le due tabelle mostrano i primi dieci comuni “più vecchi” e quelli “più giovani”.

Indice di vecchiaia più alto Indice di vecchiaia più basso 
Montegallo502,6Monteprandone131,9
Palmiano460,0Castel di Lama138,1
Arquata del Tronto456,3Colli del Tronto147,1
Cossignano395,7Spinetoli148,1
Montedinove387,2Folignano151,0
Rotella387,0Monsampolo del Tronto155,1
Montalto Marche367,8Grottammare175,3
Carassai348,9Acquaviva Picena185,2
Acquasanta Terme329,7Comunanza185,8
Force318,9Maltignano186,8
Dati Istat 2019

Ma che dire di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto? Si trovano nel mezzo della graduatoria. Ascoli ha l’indice di vecchiaia di 262,7 mentre San Benedetto di 219,6. Si tratta in entrambi i casi, di indici superiori alla media nazionale.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *