lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film drammatico consigliato in TV: “Death race” sabato 1°agosto 2020

Il film drammatico consigliato in TV: “Death race” sabato 1°agosto 2020

FILM DEATH RACE

Il film drammatico consigliato in TV: “Death race” sabato 1°agosto 2020 alle 21 su 20 MEDIASET (Canale 20)

DeathRace2008.png

Death Race è un film del 2008 co-prodotto, scritto e diretto da Paul W. S. Anderson e interpretato da Jason StathamTyrese GibsonNatalie MartinezJoan Allen e Ian McShane.

Il film è un remake di Anno 2000 – La corsa della morte del 1975, diretto da Paul Bartel e prodotto da Roger Corman, con David Carradine e Sylvester Stallone.

Nel 2012 tutte le nazioni vanno in crisi. Disoccupazione e criminalità salgono ai massimi livelli. Il sistema carcerario collassa, e il governo USA lo affida a delle corporazioni private, che tentano di ricavarne il massimo profitto trasmettendo via web a pagamento delle gare mortali tra carcerati. La più famosa è la Death Race, consistente in una gara a bordo di auto corazzate, modificate per trasportare armi di vario tipo che si attivano tramite l’uso di tre specifiche pedane (in un sistema molto simile ai videogiochi). Il più famoso dei piloti, Frankenstein, la cui identità è celata in una maschera di metallo, muore mentre finisce una corsa, ottenendo, comunque, la sua quarta vittoria (dopo cinque vittorie il condannato è libero).

Jensen Ames, ex-campione NASCAR e ora ridotto a modesto operaio di una fonderia, si ritrova vittima della chiusura del suo posto di lavoro insieme a centinaia di altri operai. Dopo il suo ritorno a casa, un uomo mascherato irrompe in casa sua uccidendo sua moglie e lo incastra mettendogli il coltello in mano dopo averlo tramortito. Jensen condannato per l’omicidio della moglie, dopo essere stato separato dalla figlia di pochi mesi, viene incarcerato a Terminal Island, sede della Death Race e obbligato dalla direttrice Hennessey a prendere il posto di Frankenstein (morto all’insaputa del pubblico), sapendo che Jensen era stato un pilota a suo tempo a patto che nessuno a eccezione del team Frankenstein, delle guardie e della stessa donna conosca il suo segreto .

Jensen conosce i meccanici dell’ex-Frankenstein (Coach, Lists e Gunner) e dal navigatore, la bella Case, ma capisce subito che qualcosa non va e che le circostanze gli sono stranamente avverse. il primo giorno conosce i vari suoi avversari: Machine Gun Joe (rivale di Frankenstein che ha raggiunto 3 vittorie), Pachenko, il cinese 14K, Hector Grimm, Riggins, Carson, Travis Colt e Said. Dopo una prima giornata andata male Ames capisce che Pachenko è l’uomo che ha ucciso la moglie (riconosce lo stesso gesto fatto dall’uomo mascherato la sera stessa), capendo che l’hanno incastrato apposta per la gara.

Il secondo giorno durante la corsa Ames interroga Elizabeth capendo che è stata lei a sabotare la macchina per uccidere il suo predecessore, la ragazza confessa, spiegando che la Hennessey l’avrebbe fatta uscire, promessa poi da lei non mantenuta. Ames spezza il collo a Pachenko dopo che l’uomo è uscito dai resti della sua auto distrutta e collabora con Machine Gun Joe per distruggere il Dreadnought, un’autocisterna corazzata armata di torrette e lanciafiamme fatta costruire appositamente da Hennessey per aumentare lo share del programma.

Il giorno dopo durante un discorso della direttrice Ames capisce che la donna vuole assicurarsi che nessuno vinca per far continuare la gara (Frankenstein sarebbe il primo detenuto a uscire per le cinque vittorie)

La sera dell’ultima gara, Ames e Joe riescono a scappare nel mezzo della gara, con l’aiuto di Coach e degli altri che hanno infatti sabotato una telecamera. I due fuggitivi riescono poi a raggiungere un treno mentre Elizabeth si maschera da Frankenstein. La direttrice, convinta di aver vinto, riceve un pacco che si rivelerà essere la bomba che aveva fatto installare sull’auto di Ames, ma Coach, accortosi del trucco, non solo la rimuove, ma la fa esplodere uccidendo la donna dopo che questa apre la scatola. Jensen riuscirà poi anche a riprendersi sua figlia, e deciderà di seguire Joe che ha intenzione di trasferirsi in Florida a Miami. Tuttavia per ottenere i soldi per trasferirsi in Florida, i due si ritroveranno a lavorare da uno sfasciacarrozze a Santa Rosalia, in Messico, dove verranno raggiunti da Elizabeth.

Regia di Paul W. S. Anderson 

Con Jason StathamTyrese GibsonNatalie MartinezJoan Allen e Ian McShane.

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *