mercoledì, Settembre 23, 2020
Home > Abruzzo > Cornaglia di Atessa, preoccupazione per i 25 lavoratori. Via allo stato di agitazione

Cornaglia di Atessa, preoccupazione per i 25 lavoratori. Via allo stato di agitazione

cornaglia

Riceviamo e pubblichiamo: “A seguito delle assemblee sindacali del 29 luglio 2020, il giorno 4 agosto 2020 FIOM-FIM e UILM hanno inviato una missiva alla Cornaglia riportando la posizione dell’ assemblea e la dichiarazione dello stato di agitazione.

Nelle assemblee sono stati riportati i contenuti degli incontri tenutisi con l’
azienda rispettivamente il 3 e il 27 luglio 2020. Abbiamo invitato nuovamente l’ azienda a non delocalizzare le lavorazioni del serbatoio benzina destinato ai furgoni con impianto a metano prodotti da Sevel,
non condividiamo e non comprendiamo le motivazioni addotte che parlano
della necessità di un contenimento di costi eliminando spostamenti logistici del prodotto da Atessa a Beinasco per la fase produttiva finale.

Ribadiamo con fermezza che questa produzione vitale, non può essere scippata allo stabilimento di Atessa già carente di commesse, è palese la volontà di sfogliare la margherita. In Val di Sangro esistono aziende che possono completare le fasi di verniciatura che oggi mancano in Cornaglia, sicuramente con un costo più contenuto rispetto alla soluzione attuale e addirittura alla soluzione individuata dalla Cornaglia, bisogna non tralasciare il fatto che produrre tutto ad Atessa porterebbe anche un
vantaggio all’ ambiente con una produzione a km 0.

L’ azienda nell’ incontro ha dichiarato che gli ammortizzatori sociali a
disposizione sono quasi terminati, quindi, diventerà impossibile gestire la crisi e non occorre fantasia per capire dove la Cornaglia ci sta portando.
Siamo preoccupati delle scelte che la Cornaglia si appresta a fare, siamo
convinti che tale azione prefiguri un disimpegno in provincia di Chieti, questa convinzione è rafforzata dalla mancanza di alternative e assoluta incertezza riguardo allo stabilimento della “divisione Cor Tubi”.
Invitiamo nuovamente a non delocalizzare le attività in oggetto, chiediamo di lasciare le lavorazioni ad Atessa. Chiediamo alla politica di sostenere questi Lavoratori. Chiediamo a Sevel di intervenire nei confronti del proprio fornitore al fine di salvaguardare i livelli occupazionali del territorio A sostegno delle nostre ragioni si dichiara lo stato di agitazione”.

FIOM CGIL CHIETI

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *