martedì, Settembre 29, 2020
Home > Lazio > Sixthcontinent denuncia alla Commissione Europea “comportamenti presumibilmente imputabili alla AGCM”

Sixthcontinent denuncia alla Commissione Europea “comportamenti presumibilmente imputabili alla AGCM”

sixthcontinent

Sixthcontinent denuncia alla Commissione Europea “comportamenti presumibilmente imputabili alla AGCM“. “Gravi lesioni della riservatezza e della imparzialità con cui devono essere condotte le indagini”

Milano – Riceviamo e pubblichiamo: “Nel dicembre 2019, su segnalazione di alcuni utenti, l’Autorità Garante delle Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha avviato un procedimento di indagine che ipotizza la violazione, da parte di Sixthcontinent Europe S.r.l, piattaforma leader di social commerce, di alcune norme del c.d. “Codice del consumo”.

Il procedimento è ancora in corso ma, essendosi ormai conclusa la fase istruttoria, dovrebbe essere imminente il provvedimento finale.

Nel merito, Sixthcontinent è assolutamente convinta che gli addebiti mossi siano infondati e ritiene di averlo adeguatamente documentato durante lo svolgimento del procedimento istruttorio, deducendo in particolare che le condotte contestate altro non erano che misure di autodifesa – legittime, necessarie, proporzionate (e comunque provvisorie) – da essa prese per far fronte a gravissime pratiche abusive compiute sulla Piattaforma da numerosi utenti, pratiche che violavano le Condizioni di Utilizzo e superavano i limiti tecnici tramite un artificio costruito ad hoc dagli stessi. I danni generati dalla frode stavano determinando ingentissime perdite economiche per la Società che avrebbero avuto conseguenze pregiudizievoli anche per la stragrande maggioranza degli utenti onesti della Piattaforma. 

Tali pratiche (poste in essere anche da molti dei quali hanno segnalato Sixthcontinent all’AGCM) sono state peraltro denunciate dalla stessa Società alla Procura delle Repubblica di Milano.

Se gli addebiti di comportamenti ingannevoli e aggressivi dovessero tuttavia essere confermati in sede di decisione finale dell’AGCM, Sixthcontinent ne contesterà decisamente la fondatezza davanti alla competente autorità giudiziaria (Tar Lazio e, in caso di eventuale appello, Consiglio di Stato), percorsi che per attendere una decisione finale dovranno far attendere 3-4 anni.

Fin da ora, però, Sixthcontinent rileva che nel procedimento istruttorio si sono verificate anomalie tali da mettere in dubbio la correttezza e l’imparzialità degli Uffici inquirenti.

In particolare, nel corso dei nove mesi di pendenza dell’indagine, numerosi atti coperti dal più rigoroso segreto istruttorio sono diventati di dominio pubblico e sono apparsi nel web indiscrezioni circa gli sviluppi del procedimento istruttorio, poi puntualmente verificatisi.

Le suddette indiscrezioni hanno comportato, a discapito di Sixthcontinent, la violazione del principio di presunzione di innocenza e l’insorgere di gravissimi e irreparabili danni (patrimoniali e d’immagine), ancor prima di una definitiva presa di posizione nel merito da parte dell’AGCM.

Per tali ragioni, – senza attendere l’esito finale del procedimento istruttorio in corso – Sixthcontinent ha conferito l’incarico allo Studio legale Donà Viscardini, con sede a Padova, Berlin e Bruxelles,  di presentare alla Commissione europea una denuncia perché “accenda un faro” sulla correttezza dell’operato dell’AGCM e svolga gli opportuni accertamenti. Verranno denunziati alla Commissione europea – più precisamente al suo Segretariato Generale (in quanto ordinariamente destinatario dei reclami contro gli Stati membri) e alla Direzione Generale “Giustizia e Consumatori” – comportamenti fattuali, presumibilmente imputabili alla AGCM, affinché ne valuti la conformità con il diritto europeo sotto il profilo della riservatezza e della imparzialità con cui devono essere condotte le indagini”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *