giovedì, Agosto 5, 2021
Home > Marche > San Benedetto, Sanità. Balloni: “Nessuna preclusione dal gruppo di lavoro, solo necessaria limitazione delle presenze”

San Benedetto, Sanità. Balloni: “Nessuna preclusione dal gruppo di lavoro, solo necessaria limitazione delle presenze”

san benedetto

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riceviamo da Gianni M. Balloni, Presidente Commissione Sanità e pubblichiamo: “Non si finisce mai di stupirsi. La campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale ha contagiato un po’ tutti, finanche i Presidenti dei quartieri che si avventurano in una polemica fuori luogo.

Evidentemente i toni sobri a cui quale presidente della Commissione Sanità mi sono sempre attenuto nella gestione della stessa forse hanno dato la sensazione che se non si urla si ha torto.

La Commissione è nata fin dall’insediamento dell’Amministrazione Piunti per volontà esplicita proprio del Sindaco Piunti.

La Commissione si è riunita con frequenza, ha convocato operatori del settore sanitario, sindacalisti, Primari, una sua delegazione è stata ascoltata dalla Commissione regionale sulla sanità, ha prodotto diffide nei confronti della Regione Marche, stimolato ricorsi al TAR avverso delibere regionali, ha creato gruppi di lavoro al suo interno, è stata sempre presente nelle battaglie a sostegno del mantenimento e potenziamento del Madonna del Soccorso ed a tutela della salute dei cittadini, ha collaborato con il Comitato “Salviamo il Madonna del Soccorso” e con i quartieri, sempre mantenendo un ruolo istituzionale e mai sfociando nella propaganda politica.

Appare opportuno quindi precisare che il gruppo di lavoro che si riunirà oggi 6 agosto, emanazione della Commissione Sanità, è stato creato  a seguito della decisione e su sollecito del Sindaco Piunti durante la Commissione svoltasi in data 5 giugno c.a., ben prima della richiesta dei Presidenti dei quartieri, richiesta di incontrare i responsabili della Asur Marche che era già nei propositi e quindi subito condivisa dal Sindaco e dalla Commissione stessa.

La riunione del Gruppo di lavoro, con componenti inferiori al plenum della Commissione permanente è stata disposta in presenza per dare maggior concretezza e forza alla riunione stessa, circostanza che comporta l’attenersi alle norme sulla sicurezza e sul distanziamento giuste previsione sull’emergenza Covid-19, nessuna preclusione quindi verso i rappresentanti dei quartieri, ma semplice necessaria limitazione delle presenze, peraltro è stato proposto ai quartieri come alternativa di effettuare l’incontro in videoconferenza (come avviene per i Consigli Comunali in questa fase) se ciò fosse stato ritenuto opportuno, quartieri che sono stati sempre convocati, sempre presenti in Commissione e sempre hanno potuto, non solo assistere come da regolamento, ma anche proporre domande e presentare progetti.

La loro eventuale rinuncia alla presenza durante l’incontro di oggi sembra derivare da preoccupazioni di visibilità invece di cogliere ogni occasione per affrontare i problemi del Nosocomio sambenedettese”.

                               RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.