lunedì, Settembre 28, 2020
Home > Italia > Beirut, tra le vittime anche una donna italiana

Beirut, tra le vittime anche una donna italiana

beirut

BEIRUT – Sono ancora un centinaio i dispersi nella doppia esplosione a Beirut e si continua a scavare tra le macerie, mentre la speranza di trovare persone ancora in vita si fa sempre più debole. Il bilancio ufficiale parla ora di 157 morti e oltre 5mila feriti, cui si aggiungono oltre 300mila sfollati. Tra loro, 80mila sono bambini e ragazzi. Tra i 16 funzionari arrestati c’è anche il direttore del porto. Nella notte scontri tra forze di sicurezza e dimostranti antigovernativi.

Tra le vittime c’è anche una donna italiana, di 92 anni, e almeno 10 tra i nostri connazionali sono rimasti lievemente feriti.

L’inchiesta

Le autorità hanno interrogato più di 18 funzionari portuali e doganali e altri coinvolti nei lavori di manutenzione del magazzino esploso e 16 sono state messe in custodia.

Il direttore generale del porto e il capo delle dogane, anch’essi agli arresti, mercoledì avevano detto alle emittenti libanesi che diverse lettere erano state inviate nel corso degli anni alla magistratura del paese chiedendo la rimozione di materiale altamente esplosivo immagazzinato nel porto. Secondo le autorità, quasi 3.000 tonnellate di nitrato di ammonio, utilizzato per i fertilizzanti, ma anche per costruire bombe, erano state tenute per sei anni senza misure di sicurezza nel magazzino esploso.

Il malcontento in Libano

Il Libano è agitato dall’esasperazione della popolazione verso un sistema politico che si rivelatosi incapace di affrontare la crisi economica e sociale e garantire la sicurezza della stessa capitale. Prima delle proteste di questa notte, altre grida si sono levate dai cittadini: “Il popolo vuole la caduta del regime” e “rivoluzione”, hanno scandito coloro che hanno seguito nella giornata di ieri la visita di Macron. Dopo il disastro due funzionari si sono dimessi. Il deputato Marwan Hamadeh ha lasciato il proprio incarico mercoledì, mentre l’ambasciatore libanese in Giordania, Tracy Chamoun, ha fatto lo stesso ieri, affermando che la catastrofe ha messo in evidenza la necessità di un cambio di leadership. (fonte https://tg24.sky.it/mondo/2020/08/07/esplosioni-beirut-news)

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *