mercoledì, Settembre 30, 2020
Home > Abruzzo > Ponte necessita di interventi, la SP34 Bisenti-Arsita riapre, ma è interdetta ai mezzi pesanti. Occorrono ulteriori fondi

Ponte necessita di interventi, la SP34 Bisenti-Arsita riapre, ma è interdetta ai mezzi pesanti. Occorrono ulteriori fondi

ancarano

La sindaca di Arsita Cacciatore: “Siamo preoccupati per la ricostruzione, le attività e gli studenti, servono interventi celeri”

ARSITA – C’è amarezza, tristezza, delusione e tanta preoccupazione ad Arsita dopo le ultime notizie relative alla viabilità sulla SP34 che collega il piccolo comune del teramano con Bisenti e quindi con Teramo e Pescara. Una strada che attende interventi da decenni e che finalmente aveva visto l’avvio dei lavori nei mesi scorsi con la chiusura temporanea di questa arteria. La strada ora è stata però riaperta, ma gli interventi sono stati realizzati solo in parte. Sostanzialmente la Provincia di Teramo, qualche mese fa, aveva affidato con fondi ex ANAS i lavori sulla SP34 divisi in tre lotti, il primo dei quali va dal cimitero di Bisenti al ponte. Dopo aver proceduto all’affidamento dei lavori, però, è emerso che il ponte presente su questo primo lotto è pericolante e necessita di interventi ulteriori per i quali i fondi vanno reperiti.

La strada è stata quindi riaperta al traffico veicolare, dopo la realizzazione di alcuni interventi e la provvisoria messa in sicurezza del ponte, che però ha comportato il transito a senso unico alternato e l’interdizione ai mezzi che superano le 10 tonnellate: autobus e camion. Di qui le preoccupazioni e gli interrogativi: come faranno gli studenti ad andare a scuola ad Atri o a Teramo se l’autobus non può raggiungere Arsita? Come verranno approvvigionati i negozi del paese, il distributore di carburante? La ricostruzione come potrà proseguire e con quali costi ulteriori se i mezzi non possono transitare sulla SP34? Queste le domande che l’Amministrazione Comunale di Arsita pone all’amministrazione provinciale di Teramo considerando che le altre due strade che da Bisenti portano ad Arsita sono comunali e strette e con un limite di peso dei mezzi che possono transitarvi già imposto a 7 tonnellate. Unica strada che resta percorribile per i mezzi pesanti è quella che collega Arsita con Penne, con una distanza chilometrica quintuplicata.

Questa notizia ci ha lasciati basiti e amareggiati – dichiara la sindaca di Arsita, Catiuscia Cacciatore  e ovviamente comprendiamo la necessità di effettuare interventi risolutivi che rendano il passaggio sul ponte sicuro per tutti, ma quanto dovremmo aspettare? Al Presidente della Provincia di Teramo, Diego Di Bonaventura, ho già palesato le nostre preoccupazioni e l’auspicio è che non si aspetti troppo. Anche se i lavori sugli altri due lotti procedono, questo dover attendere per sistemare il ponte è preoccupante per le sue ripercussioni. Le attività commerciali ora fanno fatica a essere approvvigionate, siamo preoccupati per le ripercussioni che potranno esserci sulla ricostruzione e ovviamente, in vista della riapertura delle scuole, siamo preoccupati per i nostri studenti e per il loro diritto allo studio: raggiungere Atri e Teramo con il mezzo pubblico potrebbe essere loro precluso. Per queste ragioni spero ci possa essere una accelerazione nell’iter che possa portare a realizzare questi lavori nel più breve tempo possibile anche a tutela ulteriore della vita dei piccoli centri, sempre più vittime dello spopolamento e dell’abbandono e ovviamente, come Amministrazione Comunale, in assenza di risposte, porteremo avanti ogni azione possibile, e in tutte le opportune sedi, per portare all’attenzione di tutti gli organi competenti la problematica e arrivare a una sua risoluzione quanto prima”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *