domenica, Gennaio 17, 2021
Home > Abruzzo > Montefino, terminata occupazione ufficio postale. Sindaco Piccari: “Aspettiamo riscontro da Poste Italiane”

Montefino, terminata occupazione ufficio postale. Sindaco Piccari: “Aspettiamo riscontro da Poste Italiane”

montefino

MONTEFINO – E’ terminata alle ore 14,20 di ieri, 14 agosto 2020, l’occupazione da parte del Sindaco di Montefino, Ernesto Piccari, dell’ufficio postale del paese per protestare e manifestare il malcontento della sua comunità alla luce delle decisioni prese da Poste Italiane circa la riduzione dell’orario di funzionamento dello sportello in paese. Dopo l’intervento dei Carabinieri di Cellino Attanasio, i quali hanno constatato la modalità pacifica del gesto e accertato che in nessun modo è stata causata interruzione di pubblico servizio, il primo cittadino e gli altri amministratori comunali presenti, hanno lasciato l’ufficio postale in attesa di un riscontro da parte di Poste Italiane.

Sostanzialmente dopo i duri giorni legati al lockdown che hanno comportato la chiusura dello sportello non c’è stata una riapertura completa dello stesso, Poste Italiane ha stabilito, infatti, l’operatività dello sportello a giorni alterni. Una decisione che il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Montefino considerano ingiusta e irrispettosa delle esigenze dei cittadini, anche in considerazione del fatto che nel piccolo centro del teramano non ci sono banche e che nei tre giorni di apertura si formano code con ulteriore aggravio della possibilità di nuovi contagi da Covid-19.

La nostra protesta è stata finalizzata a far emergere a gran voce le nostre problematiche – commenta Piccari – ovviamente restiamo in attesa di un riscontro da parte di Poste Italiane altrimenti nei prossimi giorni proseguiremo con questa forma di protesta”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *