sabato, Maggio 15, 2021
Home > Marche > Massignano, 62 successi per la “Sagra delle Frittelle”

Massignano, 62 successi per la “Sagra delle Frittelle”

sagra delle frittelle

MASSIGNANO – Nonostante le varie restrizioni sanitarie in merito alla pandemia e la concomitanza di altre feste la “Sagra delle Frittelle”, la festa paesana più sentita dalla popolazione massignanese continua a mietere successi di partecipazione e apprezzamenti. La particolarità della sagra, (sin dalla prima edizione) è che si svolge sempre il 14 agosto.

Le frittelle, il dolce tipico della tradizione massignanese sono semplici da realizzare. Altro non sono che dolcetti fritti, morbidi, amalgamati con ingredienti di ottima qualità come: uova, latte farina e limoni, dall’aspetto dorato molto gustosi conditi con un delicatissimo velo di zucchero e cannella.

Per la sagra del 2020, tornata alla forma originaria, con distribuzione di solo frittelle da asporto cotte su 4 padelle a ciclo continuo, senza nessun stand gastronomico presente, sono state rotte circa 1300 uova, quasi un record. All’evento ha partecipato per la prima volta l’Associazione Infiorata di Montefiore dell’Aso: mastri infioratori hanno realizzato nel campetto antistante l’edificio scolastico, lavori che avevano come soggetto “le frittelle”.

Quadri di grande levatura tecnica e di magnifica bellezza cromatica. I materiali utilizzati per comporre i manufatti sono stati: colla, segatura, sale, sabbia del Po e graniglia che assemblati nella giusta maniera hanno proposto ai visitatori raffigurazioni di stuccante bellezza. Anche la 62esima sagra è giunta al termine richiamando molti appassionati del dolce tipico di Massignano e non ci resta che aspettare la prossima con lo slogan che la caratterizza:” sei stata la prima e resti la più bella”.

Luigi Verdecchia

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.