martedì, Novembre 30, 2021
Home > Italia > Il Governatore della Sicilia risponde al Ministro degli Interni

Il Governatore della Sicilia risponde al Ministro degli Interni

governatore

Quella del Governatore della Sicilia Nello Musumeci, secondo il Viminale, sarebbe una ordinanza “senza alcun valore”. La materia, fa sapere il Ministero guidato da Luciana Lamorgese, “è di competenza statale”: “La gestione dei flussi migratori non è di competenza delle regioni ma è disciplinata dalle leggi nazionali, quindi non si capisce come l’ordinanza di Musumeci possa funzionare”.

“Rispetto per la Sicilia. Hotspot competenza dello Stato? Quindi anche la responsabilità…piuttosto che prendersela con le ordinanze, facciano sentire la loro voce in Europa. E facciano qualcosa…Tutti conoscono il mio rispetto per le istituzioni. Ma pretendo lo stesso rispetto per la mia gente. Da Roma non abbiamo avuto altro che silenzi: sullo “stato di emergenza” richiesto per Lampedusa due mesi fa, sui protocolli sanitari da applicare, sulle tendopoli da scongiurare, sui rimpatri che dovevano iniziare il 10 agosto e di cui non si parla più, sul ponte aereo per i negativi. Nulla.

Solo silenzio. Il governo centrale è arrivato impreparato e non si è posto alcun problema sulla gestione di un numero enorme di sbarchi durante la pandemia. E adesso il problema è diventato la mia ordinanza? Il ministro dice che è nulla? Quindi la responsabilità è loro. Bene, sono usciti allo scoperto! Ma io, a differenza di quelli che parlano e straparlano da casa, sono entrato nell’hotspot di Lampedusa. E so bene che quelle strutture non sono adeguate sotto il profilo sanitario.

Sono un rischio costante per i migranti e per chi ci lavora. Piuttosto che prendersela con me o con i siciliani, provino a fare sentire la loro voce in Europa e si diano un piano serio per tutelare gli italiani. Facciano qualcosa… o meglio facciano quello che non hanno ancora fatto! Noi andremo avanti”.

Così risponde Nello Musumeci, Governatore della Regione Sicilia, al Ministro degli Interni Lamorgese, in una domenica che ha visto l’annullamento di un decreto del Governatore che ha cercato di mettere al riparo e di fermare l’emergenza degli sbarchi continui dei migranti e della loro permanenza nell’isola ben al di sopra delle più ottimistiche possibilità.

Emergenza che ha visto sempre più sordo il Governo centrale, nonostante tutti gli avvisi e le dimostrazioni di sfinimento che sia la politica regionale che i cittadini Siciliani hanno più volte manifestato.
Proprio ieri abbiamo avuto modo di contattare, pubblicando una videointervista che il collega Matteo Demichelis ha realizzato telefonicamente per https://www.informaltv.it/ con Attilio Lucia direttamente da Lampedusa, che descrive la gravissima situazione
dell’isola, considerata di frontiera.

La voce comune riferisce che il popolo Siciliano è certamente accogliente, ma i limiti sono stati oltrepassati in maniera particolare in questo periodo di emergenza sanitaria che ha amplificato i disagi, creando anche
serie situazioni di pericolo.


Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net