martedì, Aprile 20, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Una voce per Padre Pio” del 30 agosto alle 16 su RAI 1: con Flavio Insinna

Anticipazioni per “Una voce per Padre Pio” del 30 agosto alle 16 su RAI 1: con Flavio Insinna

una voce per padre pio

Anticipazioni per “Una voce per Padre Pio” del 30 agosto alle 16 su RAI 1: con Flavio Insinna

(none)

Alla conduzione Flavio Insinna con Nino Frassica e Nathalie Guetta

Domenica 30 agosto, alle 16 su Rai1, andrà in onda la replica di Una Voce per Padre Pio. Alla conduzione Flavio Insinna, affiancato da Nino Frassica e Nathalie Guetta. È stata un’edizione speciale per il programma, nato da un’idea di Enzo Palumbo, che compie 21 anni di televisione e racconta storie umane, esperienze di devozione e di fede che rimandano all’insegnamento di Padre Pio: dare sollievo alla sofferenza umana. Sarà una 21a messa in onda molto particolare perché ai tempi del coronavirus, nel rispetto delle necessarie misure restrittive, Una Voce per Padre Pio è ambientato per la prima volta nella sua storia in uno studio televisivo e non a Pietrelcina, borgo natio del Frate, set suggestivo e ambientazione abituale del programma. L’edizione 2020 di Una Voce per Padre Pio ha riunito grandi nomi del mondo della musica e dello spettacolo: Alessio Boni, Red Canzian, Gabriele Cirilli, Tosca D’Aquino, Fausto Leali, Rocio Morales Munoz, Romina Power, Ron, Andrea Sannino, Alberto Urso e un immancabile coro di voci bianche. Al pianoforte il maestro Alterisio Paoletti. Tante le testimonianze di fede come quella di Danielle, dall’abbandono alla sua nuova vita con una famiglia italiana, a quella del giovanissimo Antonio, guarito dopo un brutto incidente. Sempre molto attesi, poi, gli interventi di Padre Nazario Vasciarelli sul periodo in cui Padre Pio era malato e quello di Mons. Dario Viganò che testimonierà la fede in Padre Pio nel Mondo.
Al programma è abbinata una campagna di raccolta fondi, sostenuta da Responsabilità Sociale Rai, a supporto dei progetti dell’Associazione “Una Voce Per Padre Pio Onlus”. Componendo il numero di sms solidale 45531 si potrà sostenere Una voce per Padre Pio Onlus donando 2 euro con un sms da cellulare Wind3, Tim, Vodafone, Iliad, Postemobile, Coopvoce e Tiscali oppure 5 euro con una chiamata da Rete Fissa, Twt, Convergenze e Postemobile e, infine, da 5 a 10 euro da rete fissa Tim, Vodafone, Wind3, Fastweb, Tiscali. Introdotto da un servizio di Greta Pierotti verrà testimoniato che Una Voce per Padre Pio Onlus sostiene Progetto Italia per dare continuità al programma “Aggiungi un posto a tavola”, a favore di quartieri di Napoli Ponticelli-Barra e San Giovanni e alla città di Pompei, con la collaborazione di Don Giovanni Russo Cappellano del Carcere di Secondigliano e Parroco della cittadina campana; “Fratello Studio s Sorella Scuola” per la scuola De Filippo a Napoli. E, inoltre, Una Voce per Padre Pio Onlus promuove e supporta da anni Obiettivo Africa, che nello specifico ha come “mission” la Maison Padre Pio: una casa famiglia residenziale che accoglie 28 minori; Les anges de Padre Pio: un orfanotrofio residenziale che ospita 33 bambini, con una capienza massima di 70 minori; Les Anges de Padre Pio ii: casa residenziale che accoglie 40 persone diversamente abili; Aggiungi un posto a tavola Africa: estensione del progetto italiano in Costa D’Avorio.
Una Voce per Padre Pio è un programma di Ermanno La Bianca, scritto con Nicoletta Berardi, Achille Corea, Gianluca Guida e Francesco Milazzo. La regia è di Roberto Croce.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *