martedì, Settembre 29, 2020
Home > Marche > Marchigiani all’estero: in crescita nell’ultimo anno del 5%

Marchigiani all’estero: in crescita nell’ultimo anno del 5%

Ancona – Aumentano i marchigiani residenti all’estero. Dal 2005 sono cresciuti sino al 92%. Attualmente sono 159.342 In base ai dati più recenti, forniti dal Ministero dell’Interno, riferiti alla data del 6 luglio 2020.

Dall’analisi provinciale risulta che Macerata con 53.857 persone presenta il maggior numero di iscritti all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero)  pari al 33,8% degli iscritti marchigiani; seguita dalla provincia di Ancona con il 27% (42.978 unità), dalla provincia di Pesaro Urbino con il 16,2% (25.784 unità), dalla provincia di Fermo con l’11,8% (18.863 unità) ed infine dalla provincia di Ascoli Piceno con l’11,2% (17.860 unità)

ProvinciaIscritti all’AIRE 06/07/2020Variazioni percentualiIscritti ogni 1.000 abitanti
Pesaro Urbino25.7543,9%72,5
Ancona42.9786,7%91,5
Macerata53.8575,6%172,5
Fermo18.8634,8%86,5
Ascoli Piceno17.8603,0%109,0
Marche159.3425,2%104,9

Nella graduatoria decrescente dei principali Paesi di residenza dei marchigiani residenti all’estero, l’Argentina si colloca al primo posto con un’incidenza sul totale degli iscritti pari a quasi il 48%, seguita dalla Svizzera con il 6,3%, dalla Francia (6,2%) e dal Regno Unito (5,7%).

Dalla distribuzione per classe d’età dei cittadini marchigiani residenti all’estero si rileva che la quota preponderante è costituita dagli individui con età compresa dai 35 ai 44 anni (16,5%), mentre la classe d’età compresa tra i 18 e 24 anni rappresenta la percentuale minore degli iscritti (7,7%).

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *