venerdì, Gennaio 28, 2022
Home > Italia > Voto dimezzato in commissione: spaccatura nella maggioranza sulla legge elettorale

Voto dimezzato in commissione: spaccatura nella maggioranza sulla legge elettorale

lazio

Vittoria di Pirro in Commissione per Zingaretti: PD e 5stelle votano da soli

Anticipazioni per “PORTA a PORTA” di Bruno Vespa dell'11 settembre: ospite  Nicola Zingaretti - La Notizia

Ieri sera in Commissione parlamentare nella votazione sulla legge elettorale si è registrata l’ennesima spaccatura nella maggioranza che sostiene il Conte-bis.

Il segretario PD oggi esulta proclamando come una propria vittoria il voto favorevole sul sistema cosiddetto “Germanicum” ovvero sulla proposta di nuova legge elettorale con sbarramento al 5% che suonerebbe come un autentico”indietro tutta” nella evoluzione dei sistemi elettorali in Italia che tornerebbe alla prima repubblica.

E d’altronde la mancata partecipazione polemica al voto in commissione non solo della opposizione di centrodestra della Lega, di Fratelli d’Italia e di Forza Italia favorevoli al contrario ad un sistema maggioritario che porterebbe certezza sui risultati, trasparenza nelle alleanze prima del voto e governabilità – ma anche degli alleati di centrosinistra Italia Viva e Liberi e uguali – destinati alla estinzione con una simile soglia di sbarramento, la dice lunga sulla fragilità di tale proposta volta al momento solo a tranquillizzare un partito democratico palesemente recalcitrante nell’appoggio al SI sul referendum sul taglio dei parlamentari fortemente voluto dagli alleati grillini.

Ma soprattutto Zingaretti è certo che l’ennesima proposta di nuova legge elettorale sia la priorità per gli italiani alle prese con l’emergenza sanitaria e con la crisi economica? La risposta agli elettori fra 10 giorni nelle urne delle imminenti consultazioni regionali.