venerdì, Settembre 25, 2020
Home > Italia > Pordenone, falso commercialista si appropriava del denaro per il pagamento delle imposte

Pordenone, falso commercialista si appropriava del denaro per il pagamento delle imposte

pordenone

I militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Pordenone hanno condotto una complessa attività d’indagine delegata dalla Procura della Repubblica di Pordenone, che si è conclusa, in una prima fase, con la denuncia di un soggetto residente per esercizio abusivo della professione di commercialista, nonché per i reati di falso ed appropriazione indebita.

Il “ professionista ”, in particolare, è accusato di aver svolto per anni, senza averne i titoli e le abilitazioni, l’attività di commercialista attraverso un “ centro elaborazione dati ” che, però, era abilitato per la sola, mera trasmissione delle dichiarazioni fiscali.

Lo stesso operava, peraltro, con modalità poco chiare, ovvero indebitamente incamerava il denaro ricevuto dai propri assistiti, perché venisse corrisposto all’Amministrazione Finanziaria; al fine di “ coprire ” gli omessi versamenti modificava le attestazioni di avvenuto pagamento all’Erario (che consegnava ai clienti) certificando, in particolare, inesistenti compensazioni dalle quali apparentemente non si rilevavano debiti erariali.

Solo successivamente, con la notifica delle cartelle esattoriali da parte dell’Amministrazione Finanziaria per gli omessi versamenti di imposta, emergeva il raggiro; sono circa 25 le persone vittime di tali condotte, alcune delle quali hanno presentato formale querela, per appropriazioni di denaro pari a circa 400.000 euro.

A seguito di ulteriori attivi tà investigative si scopriva che lo stesso “ falso commercialista ” era un evasore totale e che aveva occultato al Fisco, nel periodo dal 2014 al 2018, oltre un milione di euro di ricavi non dichiarati.

Sempre nel corso dei medesimi approfondimenti, le Fiamme Gialle pordenonesi, grazie al pentimento ed alla collaborazione del professionista, spostavano la lente anche sui suoi clienti; difatti se molti risultavano mere parti lese delle condotte, altri, in realtà, erano anch’essi dediti ad occultare i propri redditi, anche con modalità di tipo fraudolento. Tra questi una società con sede in Pordenone, operante nel settore del web marketing risultata non dichiarare ricavi per per oltre due milioni euro mediante la contabilizzazione di fatture per operazioni inesistenti pari a circa 900.000 euro.

Nei confronti dei due rappresentanti di tale società, indagati per reati di emissione di fatture per operazioni inesistenti e dichiarazione fraudolenta mediante il loro utilizzo, su richiesta della Procura della Repubblica di Pordenone il Giudice per le indagini Preliminari ha emesso un decreto di sequestro preventivo per equivalente fino alla concorrenza di 413.000 euro pari al profitto conseguito attraverso il mancato pagamento delle imposte.

Uno di questi ultimi indaga ti è stato, infine, destinatario di un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, assunto dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della Procura della Repubblica di Pordenone, per reati di lesioni personali aggravate e di tentata induzione a rendere dichiarazioni mendaci avanti all’Autorità Giudiziaria. Lo stesso, infatti, dopo la contestazione delle evasioni fiscali, aveva aggredito in un locale pubblico, mandandolo all’ospedale, il sedicente commercialista, ritenendolo responsabile de lle attività ispettive della Guardia di Finanza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *