venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Marche > Raccolta differenziata: le Marche oltre il 65%. I numeri delle province

Raccolta differenziata: le Marche oltre il 65%. I numeri delle province

Ancona – Le Marche al quarto posto in Italia per raccolta differenziata. La regione è una delle sette che ha raggiunto l’obiettivo del 65%. Il sito openpolis.it rielaborando l’ultimo rapporto Ispra con le rilevazioni più recenti, ha reso noti i dati del 2018 su questo argomento con cifre a livello nazionale regionale e provinciale.

Per le Marche la quota raggiunta è del 68,6%, dopo Lombardia, Trentino Alto Adige e Veneto che risulta al primo posto con il 73,8%. Anche Emilia Romagna e Sardegna rientrano nei parametri delle direttive 258/851/UE. Nelle ultime tre posizioni troviamo Calabria ( 45,2%), Molise (38,4%) e Sicilia (29,5%).

Ma vediamo la situazione delle province della regione con la seguente tabella:

Macerata73,9%
Ancona68,7%
Pesaro/Urbino68,0%
Ascoli Piceno65,9%
Fermo63,3%
Dati Ispra relativi il 2018

Solo la provincia di Fermo non raggiunge il 65%, mentre la provincia di Macerata si piazza ai primi posti in Italia con quasi il 74%.

Consumare meno materiali e quindi generare meno immondizia è fondamentale per una migliore gestione dei rifiuti. La pratica della raccolta differenziata consente il riciclo di materiali, riducendo gli sprechi. Questo ha chiaramente effetti positivi a livello ambientale: meno sprechi significa meno rifiuti da mandare in discarica o all’inceneritore e quindi meno danni all’ambiente.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *