domenica, Novembre 28, 2021
Home > Italia > Regionali, la partita si chiude 3-3. Ma per il centrosinistra è una vittoria

Regionali, la partita si chiude 3-3. Ma per il centrosinistra è una vittoria

regionali

Regionali, la partita si chiude 3-3. Ma per il centrosinistra è una vittoria

Si conclude con un pareggio (3-3) la partita delle Regionali. Ma, per il centrosinistra, è quasi una vittoria. Zaia stravince in Veneto con il 75,9% dei consensi. Secondo mandato anche per De Luca,, che si conferma governatore in Campania con il 64,9%. Toti in Liguria si aggiudica invece il 54,9% dei voti ed Emiliano in Puglia batte Fitto con il 43,68% a fronte del 38% ottenuto dall’avversario.

La Toscana rimane al centrosinistra, con Giani che ottiene il 48%. “Adesso governa per il bene dei toscani” , scrive Susanna Ceccardi in un sms inviato al suo rivale. Le Marche vanno al centrodestra: ad Acquaroli va oltre il 49% dei voti. “Trionfo Marche! – scrive sui social Giorgia Meloni – Grazie a Francesco Acquaroli e a Fratelli d’Italia un’altra roccaforte della sinistra sarà amministrata dal centrodestra. Da nord a sud Fratelli d’Italia è l’unico partito che cresce in tutte le regioni al voto”. 

Matteo renzi non risparmia la stoccatina a Salvini: “Voleva prendersi in Toscana la rivincita del Papeete, un anno dopo. Operazione fallita! Oggi si festeggia! Grazie a Eugenio Giani, grazie ai toscani”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net