mercoledì, Novembre 25, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, città “intelligenti” con il programma City Lab

Teramo, città “intelligenti” con il programma City Lab

città intelligenti

Città “intelligenti” con il programma City Lab. Il progetto  “e-Costa” che riunisce le cittadine sul mare inizia il suo percorso

Teramo – Le sette cittadine della costa teramana hanno iniziato a lavorare al progetto “e-Costa”, capofila il Comune di Silvi, con il coordinamento tecnico del servizio Urbanistica della Provincia e quello generale di Mauro Vanni.

Al Kursaal di Giulianova si è svolto un primo incontro per identificare i temi di interesse comune rispetto all’obiettivo proncipale di progetto che è quello di individuare azioni di sviluppo “intelligente” e sostenibile: servizi di digitalizzazione, mobilità alternativa, pianificazione edilizia in ottica ecologica. Temi di interesse centrale soprattutto dopo la pandemia mondiale e l’urgenza di ripensare modelli di vita, lavoro e socialità. I sette Comuni costieri, quindi, hanno creato un’ Associazione Temporanea di Scopo denominata “Città della Costa” e lunedì 28 settembre parteciperanno al primo appuntamento ufficiale del progetto europeo:  l’  “ICC City Lab” che durerà fino 2 ottobre e riunirà, in forma remota la rete delle “città intelligenti” con un team di esperti incaricati dall’Unione Europea per guidare la redazione di un programma di crescita e trasformazione digitale del territorio costiero teramano.  

All’incontro preparatorio di Giulianova, oltre ai sette comuni dell’ATS, hanno partecipato anche i rappresentanti dei partner privati e pubblici: università, di associazioni di categoria ed operanti nel terzo settore, di imprenditori privati, di ordini professionali, Camera di Commercio e le Confederazioni del lavoro e del commercio.

Durante il pomeriggio di lavoro, si sono tenuti quattro tavoli tematici (riguardanti il turismo, la mobilità, la pianificazione, la digitalizzazione dei servizi; si è anche proceduto ad individuare le potenzialità e le criticità che il territorio di riferimento presenta e che dovranno essere affrontati e risolti all’interno del lavoro di redazione del progetto.

 Dai lavori emerge chiaramente che accanto alle qualità ambientali del territorio si registrano evidenti criticità nei servizi (nella rete della mobilità sostenibile e intermodale) e insufficienze nella risposta del pubblico (marcatamente nella digitalizzazione dei servizi alla persona e al turista): su queste intende lavorare il progetto “e.Costa” con una vasta opera di formazione rispetto agli operatori pubblici e privati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *