sabato, Aprile 17, 2021
Home > Lazio > Roma, via Ostiense: servizi ad Alto Impatto – Antiprostituzione della Polizia

Roma, via Ostiense: servizi ad Alto Impatto – Antiprostituzione della Polizia

pomezia

ROMA – In via Ostiense gli agenti della  Polizia di Stato del commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli, durante i servizi alto impatto antiprostituzione,  hanno fermato  B.P. 63enne italiano che, durante il controllo, ha cercato di nascondere nella manica destra del giaccone un piccolo oggetto a forma cilindrica risultato poi contenere 5 dosi di cocaina e la somma di 80 euro in contanti. Motivo questo che ha portato i poliziotti ad effettuare una perquisizione presso la sua abitazione dove sono stati rinvenuti ulteriori 67 grammi della stessa sostanza stupefacente, 790 euro in contanti e 2 bilancini di precisione.

4 anni e 4 mesi di reclusione, questa la condanna del Giudice al termine della direttissima.

Durante il servizio, sono stati controllati anche 3 cittadini del Bangladesh  risultati sprovvisti di documenti d’identità e pertanto accompagnati presso il Gabinetto della Polizia Scientifica  per essere foto-segnalati e successivamente condotti presso l’Ufficio Immigrazione per verificare la loro posizione sul territorio nazionale.

Un rintraccio per notifica di avviso conclusione delle Indagini Preliminari da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo: questo quanto emerso durante il  controllo di una cittadina originaria del Kenya.

Infine in diverse vie, note per la presenza di “lucciole” gli agenti hanno controllato 16 prostitute ed  un transessuale.

Sono state identificate 139 persone di cui 56 stranieri e 38 con precedenti di polizia, notificati 7 ordini di allontanamento, 7 i verbali contestati in violazione al Regolamento di Polizia Urbana,  2 i verbali contestati ai clienti delle meretrici.

Infine sono stati effettuati 3 posti di controllo durante i quali sono stati fermati  31 veicoli.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *