martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per Non è l’Arena di Giletti del 4 ottobre 2020: chi è Lucifero?

Anticipazioni per Non è l’Arena di Giletti del 4 ottobre 2020: chi è Lucifero?

Anticipazioni per Non è l’Arena di Giletti del 13 giugno

Per la seconda puntata della quarta stagione di Non è l’Arena, Massimo Giletti anticipa temi che faranno discutere. Nello specifico, chi è Lucifero?

“C’è un caso – anticipa Giletti sui social – che sta sollevando mille polemiche ed è avvolto nel mistero. E’ stato sollevato nel corso di una puntata del Grande Fratello, quando due concorrenti hanno parlato di sette sataniche e di un personaggio che sarebbe Lucifero. Chi è questo personaggio? Esiste, ed è un famoso produttore di cinema e di televisione. Ha deciso che domenica verrà in studio per Non è l’Arena, perchè vuole rispondere e raccontare la sua verità. Ci veiamo quindi domenica sera con una puntata che susciterà molte, molte polemiche”.

Il personaggio in questione è Alberto Tarallo, che era a capo della casa di produzione che è statat descritta come una setta. Massimo Giletti è riuscito a convincerlo a presentarsi in studio per rispondere di ciò che gli viene contestato da Massimiliano Morra, Adua Del Vesco e di Gabriel Garko.

L’accusa che gli viene mossa è principalmente quella di aver plagiato decine di personaggi famosi, come anche Teodosio Losito, morto l’8 gennaio 2019.

Il caso è stato denominato Ares-gate, e Giletti ha deciso di fare chiarezza.

Nel corso della trasmissione, si parlerà inoltre anche del caso Gregoretti e del procedimento contro Matteo Salvini. Massimo Giletti intervisterà infatti il leader della Lega all’indomani dell’udienza preliminare che lo vede coinvolto davanti al Tribunale di Catania.

Il primo round è andato a favore di Salvini. E’ stata infatti accolta la sua richiesta di sentire a processo il premier Conte ed i ministri coinvolti per dimostrare come la decisione di rallentare lo sbarco dei clandestini dalla nave Gregoretti fosse stata assunta collegialmente dall’allora governo gialloverde come già accaduto nell’analogo caso Diciotti.

Appuntamento, quindi, come sempre, domenica sera, a partire dalle 20:30, su La7.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net