sabato, Ottobre 31, 2020
Home > Marche > Ricetta del giorno: agnello brasato

Ricetta del giorno: agnello brasato

agnello

Ricetta del giorno: agnello brasato

Gli stinchi di agnello brasati sono un piatto meraviglioso da preparare se si ama la carne a cottura lenta che è tenera e cade dall’osso. L’agnello è già tenero, ma gli stinchi hanno un sacco di tessuto connettivo, e una cottura lenta la rompe e ti dà carne succulenta con un liquido ricco e saporito che puoi usare per preparare una salsa gustosa.

Ingredienti:

– 6 stinchi di agnello (1 chilo – rimuovere il grasso in eccesso)
– Olio di canola da 1/4 di tazza (o altro olio vegetale)
– 1 cipolla grande (sbucciata e tritata)
– 2 sedani a coste medie (tritati)
– 1 carota grande (sbucciata e tritata)
– 5 spicchi d’aglio (pelati e leggermente schiacciati)
– 1 confezione di pomodori pelati
– 1 bicchiere di vino rosso
– 5 tazze di brodo vegetale
– 4 rametti di timo
– 1 o 2 rametti di rosmarino
– 3 o 4 gambi prezzemolo
– 6 grani di pepe nero interi
– 1/2 tazza di farina
– sale a piacere

Preparazione

Preriscaldare il forno a 165 ° C. Tamponare l’umidità in eccesso dalle cosce di agnello con fogli di carta scottex. Ciò migliorerà la doratura nel passaggio successivo. In un grande tegame riscaldare l’olio a fuoco vivo, quindi aggiungere gli stinchi di agnello e scottarli bene su tutti i lati, usando un paio di pinze per girarli. Quando hai una bella crosta marrone su tutti i lati della carne, rimuovila dalla padella e mettila da parte.

Aggiungi mezza tazza di vino. Aggiungi le carote, il sedano, le cipolle e l’aglio in pentola e cuoci per 5 minuti circa, o fino a quando la cipolla è leggermente appassita.
Ora rimetti l’agnello in pentola e aggiungi i pomodori pelati, il brodo, il resto del vino, la foglia di alloro, il timo, il rosmarino e il pepe in grani. Aumenta la fiamma e attendi la bollitura del brodo, quindi copri con un coperchio ben aderente e trasferisci il tutto in forno. Cuocere per 3 ore e girare gli stinchi a metà cottura. Quando l’agnello è tenero e la carne si sta staccando dall’osso, è fatta. Togliere la pentola dal forno, togliere gli stinchi di agnello e metterli da parte, coperti, mentre si prepara la salsa.

Vedrai uno strato di grasso sopra il liquido brasante. Useremo questo grasso per preparare una base per la salsa. Ricava più grasso che puoi e cerca di mettere insieme circa ¼ di tazza. Puoi scartare il resto, poiché renderebbe la salsa troppo unta.
Riscaldare il grasso in una casseruola separata, quindi mescolare gradualmente la farina fino a formare una pastella. Riscaldare per alcuni minuti, mescolando, fino a quando la base  è di un ricco colore marrone.

A questo punto, riportare a ebollizione il rimanente liquido brasante e mescolare nella base. Abbassare la fiamma per circa 15 minuti, quindi filtrare con un setaccio a maglie fini e condire con sale.
Disporre gli stinchi di agnello su un piatto caldo (sopra un po ‘di purè di patate o una polenta cremosa se vuoi), condire con generosità e servire subito.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *