giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Marche > 15 ottobre 1860: Vittorio Emanuele II attraversa San Benedetto. Finisce il dominio dello Stato Pontificio sulle Marche

15 ottobre 1860: Vittorio Emanuele II attraversa San Benedetto. Finisce il dominio dello Stato Pontificio sulle Marche

15 ottobre

San Benedetto del Tronto – E’ forse un episodio storico del Risorgimento poco conosciuto, ma ha la sua importanza. Il 15 ottobre 1860 il Re Vittorio Emanuele II passò a San Benedetto diretto verso sud.

Centossessant’anni fa, il Re era partito da Torino per trovarsi il 3 ottobre ad Ancona liberata dai patrioti 10 giorni prima. Da lì si reco a Fermo e poi a Grottammare. Qui fu ospite dei Marchesi Lureati per qualche giorno. In questa occasione ricevette una delegazione napoletana capeggiata dal letterato Ruggero Bonghi che venne a offrigli l’omaggio e la Corona del regno di Napoli sottratta ai Borboni.

Il 15 ottobre, Vittorio Emanuele attraversa San Benedetto a cavallo. Secondo lo storico Liburdi il passaggio avvenne alle otto del mattino con un seguito di carrozze e soldati. In città fu grande festa e molti accorsero dai paesi vicini. L’entusiasmo dei sambenedettesi fu incontenibile e la città fu agghindata per l’occasione. Alle dieci il Re, sempre tra le acclamazioni della folla passò il Tronto.

Il confine che esisteva da secoli tra il Regno di Napoli e lo stato Pontificio era annullato per sempre. Il 17 dicembre 1860 con un regio decreto venne confermato il plebiscito di annessione del 4/5 novembre. San Benedetto come tutte le Marche furono annesse al Regno d’Italia e si sottraggono dal dominio dello Stato Pontificio che durava da secoli .

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net