sabato, Ottobre 31, 2020
Home > Marche > San Benedetto, i consiglieri Curzi e Falco per l’istituzione di una fermata in zona stadio-Viale dello Sport

San Benedetto, i consiglieri Curzi e Falco per l’istituzione di una fermata in zona stadio-Viale dello Sport

SAN BENEDETTO

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I consiglieri comunali Marco Curzi e Rosaria Falco, appartenenti al Gruppo Misto del Consiglio Comunale di San Benedetto del Tronto, hanno proposto una mozione avente ad  oggetto l’istituzione di una fermata in zona stadio-Viale dello Sport  sulla linea ferroviaria costiera. Di seguito il contenuto di detta mozione:

PREMESSO

  • Che sul territorio comunale appare sempre più evidente l’urgenza di disincentivare l’uso massiccio degli autoveicoli, soprattutto ove concentrato giornalmente in specifici orari o per occasioni che si ripetono con regolarità, determinando dei veri e propri spostamenti di massa, con i conseguenti disagi derivanti dall’alta  concentrazione di inquinanti, che rendono poco salubre, soprattutto nel periodo estivo, la nostra città, particolarmente votata alla circolazione ciclopedonale per la sua conformazione pianeggiante e per il suo estendersi longitudinalmente sul versante costiero;
  • Che all’inquinamento si aggiunge la forte criticità dovuta alla carenza di parcheggi e ai disagi relativi alla concentrazione di autoveicoli in occasione dell’entrata e dell’uscita degli studenti dalle scuole e della vicina sede universitaria, degli eventi che si tengono presso il Palazzetto “Bernardo Speca” e soprattutto delle partite di calcio che impegnano la squadra cittadina presso lo stadio “Riviera delle Palme”, richiamando migliaia di tifosi, cosicchè in molte occasioni il nostro Viale dello Sport si presenta come una direttrice cittadina ad alta concentrazione veicolare e davvero difficoltosa da percorrere;
  • Che la nostra città è percorsa in tutta la sua lunghezza dalla linea ferroviaria adriatica, che corre lungo la costa attraversando la città;
  • Che tale conformazione del territorio comunale lo rende particolarmente adatto a propendere per una soluzione che utilizzi e sfrutti la linea ferroviaria per alleggerire la pressione del traffico veicolare, e che le FSI hanno già valutato positivamente in modo informale, la fattibilità e la convenienza di istituire una fermata intermedia tra quelle di Porto d’Ascoli e San Benedetto del Tronto, che incentiverebbe l’utilizzo delle carrozze ferroviarie, e permetterebbe l’uso delle corse a coloro che, lasciando gli autoveicoli presso le due stazioni o ivi recandosi direttamente a piedi, potrebbero agevolmente salire e/o scendere a tale fermata per recarsi nella vicina scuola IPSIA, o nella vicina UNICAM, o alle partite che si tengono nello stadio, oppure da lì recarsi in centro città, o tornare a Porto d’Ascoli;
  • Che indubbiamente si tratterebbe di una fermata strategica per la nostra città, poichè andrebbe nel senso della sostenibilità ambientale e della svolta ecologista che si rende sempre più improcrastinabile, data la densità abitativa di San Benedetto del Tronto, e darebbe modo anche ai turisti che in estate affollano il nostro territorio di usufruire, senza code snervanti negli autoveicoli, di una maggior snellezza e velocità nei collegamenti tra le due fermate principali e il centro del nostro territorio cittadino, magari portando con sé in treno le biciclette, e godendo quindi appieno dei collegamenti ciclopedonali di cui siamo dotati;
  • Che la presente mozione è stata condivisa e ha ricevuto il gradimento di diverse associazioni o punti di riferimento del territorio, in specie relativi all’handicap ed alle disabilità, che presuppongono una fermata conforme a tutte le caratteristiche di accessibilità che dovranno essere parimenti garantite nelle due stazioni principali, quale primo passo verso la copertura e la piena accessibilità del territorio anche extracomunale, con valutazione della fattibilità futura di altre fermate intermedie.

TUTTO QUANTO PREMESSO E CONSIDERATO

 I sottoscrittori della presente mozione chiedono che il Consiglio Comunale, nello svolgimento dei propri compiti di controllo ed indirizzo dell’azione amministrativa,

IMPEGNI  IL SINDACO E LA GIUNTA

Affinchè si rendano sin da subito parte diligente, incaricando per quanto di loro competenza gli uffici di verificare il percorso amministrativo più idoneo, ed attivino celermente il preliminare e necessario dialogo con FSI, per avviare la procedura ad hoc, spendendo tutta la dovuta disponibilità, affinchè la nostra città possa raggiungere l’obiettivo preposto e dotarsi della fermata in oggetto, da situare nel tratto di strada ferrata che insiste nella zona antistante lo stadio “Riviera delle Palme”-Viale dello Sport, quale primo passo per aumentare la sostenibilità, la vivibilità, la salubrità e la migliore fruibilità del nostro territorio per cittadini e visitatori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *