lunedì, Ottobre 19, 2020
Home > Abruzzo > Pepe plaude all’entrata in funzione del nuovo depuratore di Tortoreto

Pepe plaude all’entrata in funzione del nuovo depuratore di Tortoreto

pepe

Pepe plaude all’entrata in funzione del nuovo depuratore di Tortoreto: “un’opera importante per la Val Vibrata e la parte nord di Giulianova, fortemente voluta anche dalla passata Giunta Regionale. La buona programmazione porta a risultati strategici concreti!”

Entrerà in funzione ufficialmente domani il depuratore di Tortoreto. “Si tratta di un importante risultato reso possibile grazie ad una serie di interventi strutturali programmati anche grazie all’impegno della passata Giunta regionale per dare un contributo alla soluzione della problematica della depurazione in provincia di Teramo, in particolare sulla fascia costiera dove, grazie al nuovo depuratore, non si registreranno più disservizi soprattutto nel corso della stagione estiva” dichiara l’ex Assessore Regionale, Dino Pepe.

L’opera, realizzata grazie anche ai fondi Masterplan (3,3 milioni di euro) stanziati dalla Giunta di centrosinistra, è costata complessivamente 8,6 milioni di euro e sarà al servizio di circa 62 mila utenze andando a sostituire il vecchio depuratore di Salino. “Si chiude un percorso iniziato anni fa e che ha visto prima la programmazione, poi la realizzazione di una serie di importanti opere ed interventi per la depurazione e il ciclo idrico nell’intera area provinciale con l’obiettivo di risolvere, dopo anni di promesse, l’annoso problema della carenza idrica e depurativa” sottolinea il Consigliere e Vice-Capogruppo Regionale del Partito Democratico. “La Società Ruzzo Reti Spa, con le presidenze prima di Forlini e poi di Cognitti, ha saputo sviluppare un’importante azione strategica e progettuale che, con l’entrata in funzione anche del nuovo depuratore di Alba e della nuova condotta Teramo-Giulianova, ci porterà ad avere un sistema depurativo migliore e un servizio idrico che ci auguriamo tutti supererà le carenze idriche. La nostra Giunta di centrosinistra ha stanziato complessivamente oltre 40 milioni di euro alla Ruzzo Reti Spa per la realizzazione di opere in questo settore che consentiranno di ridurre sia la carenza idrica sia il miglioramento delle fasi di depurazione e quindi dell’ambiente nel suo complesso”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *