lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Marche > Ascoli Piceno, controlli e denunce dei Carabinieri in tutta la provincia

Ascoli Piceno, controlli e denunce dei Carabinieri in tutta la provincia

ASCOLI PICENO – Controllo straordinario con dispiegamento di decine di pattuglie sul territorio da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno nel fine settimana, con l’obiettivo di prevenire il crimine, soprattutto quello predatorio, e il controllo sul rispetto della normativa volta a prevenire la diffusione della pandemia da Coronavirus. Le Compagnie e le Stazioni Carabinieri, sempre attive e a disposizione della cittadinanza, nell’ambito dei citati servizi, oltre al controllo di centinaia di utenti della strada, hanno proceduto nello specifico a concludere alcune operazioni di servizio, tra cui:

  • A Castel di Lama (AP), i Carabinieri della locale Stazione,  hanno controllato una 42enne residente nell’entroterra teramano, alla guida della propria utilitaria, già oggetto di sequestro nel decorso mese di agosto dalla Polizia Stradale di Roma e di cui le era stata affidata la custodia. La donna aveva poi sporto una falsa denuncia di smarrimento dei documenti di circolazione che invece le erano stati ritirati, convinta in tal modo di eludere i controlli. All’esito dei previsti accertamenti, la donna è stata denunciata alla Magistratura ascolana per falso ideologico e sottrazione di cose sottoposte a sequestro. L’autovettura è stata nuovamente sequestrata ed affidata ad una ditta autorizzata alla custodia;
  • A Montemonaco (AP), i Carabinieri della Stazione, hanno controllato e denunciato in stato di libertà per guida in stato d’ebbrezza un 40enne pescarese, conosciuto alle forze dell’ordine, colto alla guida con un tasso alcolemico risultato alle misurazioni  con l’etilometro con un valore del doppio rispetto al massimo consentito. All’uomo è stata ritirata la patente e l’autovettura su cui viaggiava posta sotto sequestro;
  • A Castignano (AP), sempre i Carabinieri della locale Stazione, hanno notificato ai titolari di un esercizio pubblico del luogo, un provvedimento emesso dal Questore di Ascoli Piceno (AP) di sospensione della licenza di 8 giorni ai sensi dell’art. 100 del Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza. Il provvedimento scaturisce da reiterati controlli operati dalla Carabinieri che accertavano la presenza nel locale di persone in stato di alterazione per l’uso smodato di alcolici, alcune di esse conosciute alle forze dell’ordine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *