domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Lazio > Roma, choc ad Anzio: trovato nel bosco di Lavinio un cadavere fatto a pezzi e chiuso in due buste

Roma, choc ad Anzio: trovato nel bosco di Lavinio un cadavere fatto a pezzi e chiuso in due buste

sermoneta

ROMA – È stato un ritrovamento choc quello verificatosi ad Anzio, nel bosco di Lavinio.

Stando ad una prima ricostruzione delle dinamiche della vicenda, martedì mattina un ricercatore di funghi, che stava passeggiando nell’area boschiva antistante la zona del Caracol del comune nel litorale nord laziale, avrebbe trovato un teschio umano privo di pelle. A seguito dell’agghiacciante scoperta, l’uomo avrebbe subito contattato il 112.

Segnalato il macabro ritrovamento, sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri della Stazione Lavinio Lido di Enea, che continuando a perlustrare la zona, avrebbero scoperto altre due buste nere, dove su una erano presenti il busto, con addosso una tuta dell’As.Roma, ed il bacino, mentre sull’altra, gli arti inferiori.

Un caso drammatico a cui stanno lavorando i Carabinieri della Compagnia di Anzio, guidati dal Capitano Giulio Pisani.

In base ad un primo esame effettuato sui resti, probabilmente il cadavere depezzato, al momento della morte, dovrebbe aver avuto un’età compresa tra i 30 e i 60 anni. In questo momento, il cadavere fatto a pezzi si trova al Policlinico di Tor Vergata, presso l’istituto di medicina legale, dove sarà sottoposto all’esame autoptico e del DNA, per cercare di ricostruire la drammatica storia che ha come protagonista questa persona, per ora senza identità.

Nel frattempo, l’inchiesta è stata affidata alla Procura di Velletri, dove il Sostituto Procuratore, Giuseppe Travaglini, in base alle indagini proverà a fare luce sulla raccapricciante vicenda.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net