sabato, Gennaio 23, 2021
Home > Marche > Pesaro, il sindaco Ricci: “Alla cultura non si può rinunciare”

Pesaro, il sindaco Ricci: “Alla cultura non si può rinunciare”

obbligatorietà

PESARO – Infuria la polemica per le disposizioni contenute nell’ultimo Dpcm del premier Conte relativamente al mondo della cultura e dello spettacolo. Cinema, sale da concerto e teatri chiusi. In moltissimi, in tutto il Paese, hanno espresso la propria contrarietà. E il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, così si è espresso con un post su Facebook: “Alla cultura non si può rinunciare. Cala il sipario su il “Festival Nazionale d’Arte Drammatica”. Essere riusciti ad organizzare questa manifestazione vale triplo. Un grande ringraziamento agli Amici della Prosa – GAD Pesaro che hanno rispettato normative molto rigide, ma non hanno rinunciato a fare teatro, nonostante il momento sia molto difficile.

Regioni e Comuni hanno discusso a lungo con il Governo sulle regole da applicare al nuovo Dpcm, uniti nel dire che la cultura non deve essere spenta.

In questi mesi abbiamo dimostrato di poter organizzare eventi nella massima sicurezza, rispettando le norme in maniera scrupolosa e salvaguardando la salute delle persone.Il Festival Nazionale d’Arte Drammatica è una tradizione per la nostra città, elemento di rete nazionale che volgiamo salvaguardare.

Speriamo di rivederci qui con un teatro ancora più pieno, con la speranza di avere sconfitto questo maledetto virus. La nostra città ha vissuto un dramma, è un periodo difficile, ma sicuramente sarà d’ispirazione per la creatività degli artisti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *