giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Lazio > Emergenza Coronavirus, Latina Bene Comune: “In piazza disagio e paura, ma non perdiamo di vista il senso di comunità”

Emergenza Coronavirus, Latina Bene Comune: “In piazza disagio e paura, ma non perdiamo di vista il senso di comunità”

coronavirus

Emergenza Coronavirus, LBC: “In piazza il disagio e la paura, ma non perdiamo di vista il senso di comunità”. La proposta per tutti: aderire alla campagna #adottaunristorante

LATINA – Riceviamo da Latina Bene Comune e pubblichiamo: “La nuova fase dell’emergenza, che ha portato ad una nuova stretta sulle misure anticovid, non deve far perdere di vista il senso di comunità. Nelle piazze stanno scendendo il disagio, la frustrazione e la paura: comprensibile che sia così, data la situazione di incertezza generale; Latina Bene Comune invita tutti a non arrendersi alla negatività: non bisogna disperdere il patrimonio umano fatto di valori di solidarietà e condivisione che all’inizio della pandemia ha tenuto insieme il tessuto sociale.

LBC è vicina e solidale con gli esercenti che in questi giorni sono in difficoltà, per questo invita i cittadini ad aderire alla campagna nazionale #adottaunristorante, ideata da due ristoratori romani e che consiste in un tam tam digitale dopo un ordine a domicilio a scopo di sensibilizzazione.

Siamo tutti dalla parte degli esercenti, ma anche da quella dei liberi professionisti in difficoltà, da quella dei lavoratori dello sport, di chi studia, di chi il lavoro non lo cerca neanche più; e siamo dalla del personale sanitario che si sta facendo in quattro da marzo. Come società ci reggiamo sulla collaborazione e sulla coesione: soltanto remando tutti nella stessa direzione potremo farcela ad uscire da questo incubo.

Anche le parole del sindaco Damiano Coletta, sceso in piazza l’altra sera durante la manifestazione in Piazza del Popolo ne sono testimonianza: è sceso per stare vicino ai suoi concittadini, anche quelli che lo contestavano senza ragione.LBC come maggioranza di governo si è impegnata a sollecitare gli enti superiori in modo costante: il giorno successivo il sindaco era già al tavolo aperto dalla prefettura”.

Consiglio generale LBC  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *