giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film drammatico stasera in TV: “La montagna del coraggio” sabato 31 ottobre 2020

Il film drammatico stasera in TV: “La montagna del coraggio” sabato 31 ottobre 2020

film la montagna del coraggio

Il film drammatico stasera in TV: “La montagna del coraggio” sabato 31 ottobre 2020 alle 21:30 su TV 2000

Courage Mountain film poster.jpg

Courage Mountain (noto anche come Courage Mountain: Heidi’s New Adventure ) è un film drammatico d’ avventura americano del 1990 e funge da sequel del romanzo del 1881di Johanna Spyri Heidi . È stato diretto da Christopher Leitch e ha come protagonisti Charlie Sheen , Leslie Caron , Juliette Caton e Jan Rubeš . Il film è ambientato durante lo scoppio della prima guerra mondiale con Heidi da adolescente, nonostante il fatto che il romanzo originale (in cui Heidi ha 5 anni) sia stato pubblicato per la prima volta nel 1881.

Nel 1915, durante la prima guerra mondiale, Heidi, che ora ha quindici anni, vive ancora sulle Alpi svizzere con il nonno. Riceve un invito da Madame Jane Hillary, la direttrice della Brookings School for Girls in Italia, a unirsi alla sua scuola. Heidi ha i mezzi per andare, poiché ha appena ricevuto un’eredità dalla nonna della sua amica Klara. Il nonno vuole che Heidi approfitti al massimo dell’opportunità in modo che possa prendersi cura di se stessa quando se ne sarà andato. Sebbene inizialmente riluttante, quando scopre che il suo innamorato Peter si è arruolato nell’esercito, accetta l’invito. Heidi all’inizio non è in grado di adattarsi alla vita moderna a scuola, spesso scontrandosi con la sua compagna di classe più sofisticata Ursula. L’unica amica di Heidi è Ilsa che spesso difende Heidi ogni volta che è vittima di bullismo da parte di Ursula e dei suoi snobanche se ha il gentile sostegno di Madame Hillary che come lei originariamente proveniva da un ambiente più modesto.

Le truppe italiane arrivano alla scuola con una lettera del Governatore e requisiscono l’edificio adibito a postazione militare. Tutte le ragazze vengono prese dalle loro famiglie tranne quattro: Heidi, Ursula, Ilsa e Gudrun. Hillary è felice di prendersi cura delle quattro ragazze, ma il proprietario senza scrupoli dell’orfanotrofio della città, il signor Bonelli, reclama le ragazze. Hillary è costretta a rinunciarvi perché Bonelli ha l’appoggio del Governatore. Le quattro ragazze scoprono che l’orfanotrofio è un luogo fatiscente e crudele che utilizza il lavoro forzato. Heidi vuole scappare, ma Ursula insiste che Madame Hillary verrà a prenderli. Il tentativo di Hillary viene bloccato da Bonelli. Heidi alla fine scopre attraverso un altro orfano, Clarissa che possono scappare attraverso lo scarico. Le quattro ragazze Brookings, Clarissa,e un altro orfano di nome Giovanni scappa e fa un giro su un carro per la campagna.

Il signor Bonelli li insegue e cattura Giovanni. Le cinque ragazze scappano attraverso la foresta e si dirigono verso le montagne per attraversare la Svizzera, attraversando brevemente i sentieri con i soldati che viaggiano a cavallo. Hillary viene a sapere dell’avvistamento delle ragazze attraverso i soldati e, sapendo che Heidi avrebbe portato le ragazze da suo nonno, decide di andare lei stessa sulle Alpi. Il nonno scopre che le ragazze stanno attraversando Peter e gli chiede di trovarle e portarle al sicuro.

Le ragazze attraversano le montagne e vengono trovate da Peter, che ha portato loro del cibo. Li lascia la mattina dopo per prendere una slitta e, mentre è via, il signor Bonelli li raggiunge. Per proteggere i suoi segreti, intende fingere un incidente in cui tutte le ragazze cadono dalla montagna. Heidi chiama Peter, che arriva in tempo per salvarli; ; Il signor Bonelli lotta con Peter e cade dalla montagna morendo. Il gruppo attraversa le montagne, Heidi si riunisce al nonno e le ragazze Brookings si riuniscono a Hillary. Il nonno, Hillary, Peter e tutte le ragazze condividono una cena di Natale. Clarissa sta per essere adottata dal nonno, l’orfanotrofio del signor Bonelli è chiuso, ma la guerra è ancora in corso. Peter dichiara che deve andarsene, ma promette di tornare ad Heidi.

Regia di Christopher Leitch

Con Charlie Sheen , Leslie Caron , Juliette Caton e Jan Rubeš . 

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *