mercoledì, Novembre 25, 2020
Home > Marche > L’UPI Marche si riunisce a Macerata. La prossima settimana incontro con Acquaroli

L’UPI Marche si riunisce a Macerata. La prossima settimana incontro con Acquaroli

upi

L’UPI Marche si riunisce a Macerata. La prossima settimana incontro con Acquaroli

Si è riunito, nella sede provinciale a Macerata, l’ufficio di Presidenza dell’UPI (Unione Province Italiane) convocato da Antonio Pettinari, in qualità di Presidente UPI Marche. All’incontro, oltre Pettinari, erano presenti Giuseppe Paolini (Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino), Luigi Cerioni (Presidente della Provincia di Ancona), Moira Canigola (Presidente della Provincia di Fermo), Sergio Fabiani (Presidente della Provincia di Ascoli Piceno) e per le funzioni amministrative dell’UPI Marche, la dott.ssa Valeria Ciattaglia.

Il lavoro, durante la lunga riunione, ha riguardato le varie problematiche che interessano anche il territorio regionale, a cominciare dall’emergenza sanitaria e dalla ricostruzione. Sono state pure affrontate diverse altre questioni riguardanti il ruolo delle province e il rapporto istituzionale tra le stesse e la Regione Marche. 

I presidenti delle province hanno ribadito la disponibilità e la volontà di garantire la massima collaborazione tra i rispettivi territori, le istituzioni locali e la Regione. Sono state esaminate le situazioni ancora pendenti dei rapporti tra le province e la Regione Marche, inerenti in particolar modo, il processo di attuazione della legge di riforma che non è stato ancora completato, sia sotto il profilo funzionale, sia sotto quello economico-finanziario.

In attesa dell’auspicata riforma, in ritardo da anni dopo l’esito del referendum del 2016, i presidenti hanno ribadito, specie in questo difficilissimo e drammatico momento, la necessità del massimo coordinamento e la sinergia tra tutte le istituzioni pubbliche, a prescindere dalle singole competenze. In tal senso, hanno apprezzato la tempestiva e immediata convocazione, su esplicita richiesta del presidente dell’UPI Marche, da parte del nuovo Presidente della giunta regionale, Francesco Acquaroli, per la prossima settimana. 

Inoltre, nel corso dell’incontro sono state adottate diverse deliberazioni sul funzionamento dell’UPI Marche. 

“Esprimiamo soddisfazione per l’immediato accoglimento della nostra richiesta – ha dichiarato Pettinari – e auguriamo buon lavoro al nuovo Presidente e all’intera Amministrazione regionale”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *