mercoledì, Ottobre 27, 2021
Home > Abruzzo > Giulianova, il sindaco: “Nessun focolaio Covid in ospedale”

Giulianova, il sindaco: “Nessun focolaio Covid in ospedale”

giulianova

GIULIANOVA – Il “Comitato Intercomunale per la salvaguardia dell’ospedale costiero di Giulianova” esprime grande preoccupazione circa la particolare situazione che si starebbe verificando presso la struttura.

“Siamo venuti a conoscenza – si legge in una nota – di quanto sta avvenendo nell’ospedale di Giulianova e crediamo che la cittadinanza tutta ed i familiari dei soggetti coinvolti abbiano diritto di sapere la verità.

Nei giorni scorsi, a seguito della riconversione dell’Ospedale di Atri in Ospedale Covid, molti pazienti degenti nella struttura atriana sono stati trasferiti nei reparti della struttura di Giulianova.

Tutti i soggetti sono risultati negativi al tampone effettuato al momemto dell’iniziale ricovero ad Atri e successivamente trasferiti a Giulianova nell’ Ex reparto di Ortopedia (lato est). Dopo qualche giorno di permanenza in tale reparto, i pazienti vengono informati di aver contratto il virus Covid 19 e di dover essere trasferiti quindi nel padiglione Ovest, al terzo piano, nel reparto appositamente allestito.

Ci è stato in oltre riferito con certezza che i contagi sono avvenuti all’interno delle due strutture ospedaliere, per poi dilagare inesorabilmente in altri reparti del nosocomio Giuliese.

Di tutto questo, nessun dirigente, esponente della A.S.L. o politico di riferimento ha proferito parola a riguardo. Crediamo che sia invece doveroso chiarire la situazione. Fiduciosi che qualcuno fornisca delle risposte alla cittadinanza, e ribadendo con fermezza che questa emergenza non potrá e non dovrá mai essere un passo ulteriore per un depotenziamento della nostra struttura, ci stringiamo intorno ai pazienti coinvolti ed ai loro familiari rendendoci disponibili per far luce sull’accaduto con ogni mezzo ed in ogni luogo”.

Questa la replica del sindaco Jwan Costantini riportata da Radio Giulianova: “Credo che la Asl risponderà a breve ma vi assicuro che non c’è nessun focolaio e che il nostro personale sta facendo un lavoro straordinario.

Il virus ha tempi di incubazione che variano e può accadere che un paziente ricoverato con un tampone negativo si positivizzi in pochi giorni. Tutti i ricoverati passano per camere singole e non vengono a contato con altri pazienti. Creare allarmismi non giova ai pazienti al personale ai medici e alla Città”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net