martedì, Novembre 30, 2021
Home > Sport in Pillole > Sostituiti i due palloni geodetici agli impianti del Cus Ancona

Sostituiti i due palloni geodetici agli impianti del Cus Ancona

la ragazza

Sostituiti i due palloni geodetici agli impianti del Cus Ancona

L’attività sportiva per il momento è ferma ma quando ci saranno i presupposti per ripartire il Cus Ancona potrà contare sui due nuovi palloni geodetici montati agli impianti sportivi di Posatora. Un lavoro che è stato reso possibile grazie al contributo stanziato dall’Università Politecnica delle Marche e dalla Regione Marche.

Oltre ai due palloni è stata sostituita la caldaia che darà modo all’impianto termico di utilizzare il metano al posto del Gpl. Lavori a tempo di record al punto tale che per sostituire i due vecchi palloni sono bastati una decina di giorni grazie anche alle favorevoli condizioni meteo. A fare il punto della situazione David Francescangeli presidente del Cus Ancona: “ Per ottenere questo finanziamento dalla Regione siamo partiti due anni fa con tutto l’iter burocratico il resto è arrivato dall’Univesità Politecnica delle Marche a cui va tutto il mio ringraziamento per quanto fatto. I vecchi palloni erano stati montati 17 anni fa, hanno retto bene il passare del tempo ma l’ultimo anno ci hanno creato una serie di problemi. Il colpo di grazia è arrivato a Ferragosto con la grandinata che di fatto ha messo fuori uso la struttura. I lavori sono terminati, tra una decina di giorni sarà ultimato anche l’intervento nei campi da tennis altro fiore all’occhiello degli impianti sportivi del Cus Ancona”.

Fino a qualche settimana fa il Cus Ancona era in piena attività ma non poteva utilizzare i due palloni ora le cose si sono invertite: “Purtroppo la seconda ondata del Covid 19 ci ha sorpreso al punto tale che abbiamo deciso prima di tutti di interrompere l’attività sportiva proprio per non far correre nessun pericolo ai nostri atleti. Ora la situazione è cambiata, i palloni geodetici sono disponibili ma l’attività è ferma. Speriamo di venire fuori da questa situazione quanto prima. L’attività sportiva verrà ripresa nel momento in cui ci saranno dei margini di sicurezza sia per gli atleti che per lo staff tecnico”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net