sabato, Febbraio 27, 2021
Home > Abruzzo > Area Blu: “Equa ripartizione del fondo sanitario regionale 2020-22”

Area Blu: “Equa ripartizione del fondo sanitario regionale 2020-22”

area blu

Area Blu: “Equa ripartizione del fondo sanitario regionale 2020-22”

Riceviamo da Area Blu e pubblichiamo: “Tutta la politica provinciale teramana deve fare quadrato nella battaglia per una equa ripartizione del Fondo Sanitario Regionale per gli strumenti di programmazione 2020-2022. In tal senso accogliamo con favore l’apertura del Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto, che ha deciso di appoggiare questa “campagna” messa in campo dal Coordinatore della Lega di Teramo, Gianfranco Giuliante, e auspichiamo che lo stesso facciano anche tutte le istituzioni, le associazioni di categoria, i sindacati e i pezzi di società civile del nostro territorio che non può restare ai margini di un confronto strategico che interessa tutta la nostra provincia e per questo riteniamo debba fare registrare la massima adesione possibile.

È infatti davvero umiliante pensare che per il 2019 la spesa sanitaria pro capite per ogni cittadino teramano è stato di 0,29 centesimi, mentre per un cittadino abitante nella provincia di Pescara è cento volte superiore, ovvero di 29,02 euro cadauno. Solo questo la dice lunga sulla palese ingiustizia perpetrata ai danni degli abitanti della nostra provincia!

Chiediamo quindi alle istituzioni, a partire dal Presidente della Provincia di Teramo, di concerto con i primi cittadini dei comuni della nostra provincia, i rappresentanti teramani in Regione ed in Parlamento di promuovere tutte le iniziative per fare pressione tutti assieme, al fine di garantire una equa ripartizione del Fondo Sanitario Regionale, affinché la provincia di Teramo possa avere finalmente quanto le spetta di diritto senza subire ulteriori penalizzazioni”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *