mercoledì, Aprile 14, 2021
Home > Lazio > Roma: dopo le segnalazioni dei lavoratori della Stazione Termini, la Raggi scrive a Patuanelli

Roma: dopo le segnalazioni dei lavoratori della Stazione Termini, la Raggi scrive a Patuanelli

roma

Roma, lavoro e futuro: dopo diverse segnalazioni da parte dei lavoratori presenti nella Stazione Termini, la sindaca, Virginia Raggi scrive al ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli

ROMA – Un tavolo di confronto con la società Grandi Stazioni. È stata questa la proposta della sindaca, Virginia Raggi, che nei giorni scorsi, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni da parte dei lavoratori, impiegati negli spazi della stazione Termini, preoccupati per il proprio futuro, ha deciso di scrivere al ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli.

A dichiararlo è stata proprio la sindaca Raggi che, sulla sua pagina Facebook, comunica: “In questo momento di grande difficoltà economica, la priorità deve essere il lavoro. Nei giorni scorsi ho ricevuto diverse segnalazioni dai lavoratori impiegati negli spazi della stazione Termini, preoccupati per il loro futuro.

Per questo ho scritto al ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, chiedendo di aprire un tavolo di confronto con Grandi Stazioni, società del gruppo Ferrovie dello Stato che gestisce lo scalo ferroviario.Come probabilmente saprete, la stazione Termini e gli spazi esterni di Piazza dei Cinquecento sono interessati da un progetto di riqualificazione in fase di approvazione. Questo ha suscitato preoccupazione da parte dei dipendenti dei negozi che occupavano quegli spazi, che temono licenziamenti vista anche la scadenza del contratto con la società che li affittava.

La nostra Amministrazione non ha responsabilità in merito, ma ho ritenuto doveroso coinvolgere il ministro Patuanelli, invitare Grandi Stazioni Retail a dare una risposta alle problematiche sollevate dai lavoratori e sollecitare un confronto tra le parti”.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *