sabato, Ottobre 23, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Italia Sì” del 12 dicembre alle 16.10 su RAI 1: i 70 anni di Frassica

Anticipazioni per “Italia Sì” del 12 dicembre alle 16.10 su RAI 1: i 70 anni di Frassica

anticipazioni italia si giorno per giorno

Anticipazioni per “Italia Sì” con Marco Liorni del 12 dicembre alle 16.25 su RAI 1: i 70 anni di Frassica  

(none)

Ancora un sabato pomeriggio su Rai1 insieme a ItaliaSì, il programma con Marco Liorni che nella puntata del 12 dicembre anticipa la messa in onda alle 16.10. Al fianco del conduttore vari personaggi dello spettacolo e della cultura che su “podio” si metteranno in gioco confrontandosi sui temi delle persone comuni e grazie al loro spirito a volte allegro e a volte brusco, conquisteranno il pubblico in studio e quello a casa. Nella quattordicesima puntata di ItaliaSì: sale sul podio Elisa, sposata con un egiziano, non riesce a riportare in Italia sua figlia: “aiutatemi a riavere mia figlia! Stare lontana da mia figlia è una tortura”; partendo da un recente post di Carlo Verdone, Isa Gallinelli, attrice e caratterista, ricorda l’importanza del gioco di squadra nel mondo del cinema italiano. E ancora Gianni Ippoliti ha scoperto un leccese che ci presenta la soluzione per sciare senza neve e senza uscire dalla propria regione; Alessandro Banchero incontra Carla Fracci;  poi un’ intervista in esclusiva per festeggiare il grande Nino Frassica che compie 70 anni; Alessandra Varvello è a Vicenza, dove l’Italia sta salutando Paolo Rossi; Francesca, in arte Fiore di Luna, è una infermiera e cosplay, cioè una persona che ama vestirsi come i cartoni animati, e le sue 2 passioni sono diventate lavoro: intrattiene i bambini negli ospedali e nei reparti COVID. Poi ci saranno Massimo Gramellini e Bruno Vespa, due grandi firme del giornalismo.  Si affronteranno anche tematiche delicate, che accendono e dividono gli animi del pubblico portando in alcuni casi a duri confronti.  Si parlerà di COVID dando buone notizie con podi fisici e virtuali e ci sarà in collegamento da Londra il primo vaccinato italiano. Al centro della scena il podio di ItaliaSì dove chiunque può salire e dire qualcosa a tutti. La vera innovazione di questo programma è andare oltre le persone, mettendo in primo piano “un’esperienza” portata finalmente alla ribalta. La sigla “Italia d’Oro” di Pierangelo Bertoli è stata riarrangiata per l’occasione dal figlio Alberto.