domenica, Ottobre 17, 2021
Home > Mondo > Londra di nuovo in lockdown: paura per il nuovo ceppo del virus

Londra di nuovo in lockdown: paura per il nuovo ceppo del virus

coronavirus

Londra tornerà in lockdown a partire da domani. Sarebbe stato infatti rilevato un nuovo ceppo del Coronavirus che starebbe prendendo piede a Londra e nel Kent (Inghilterra sud-orientale).  I casi di positività al Covid-19 sono aumentati vertiginosamente nella capitale britannica, come confermato ieri dal ministro della Salute britannico Matt Hancock.

Hancock ha detto che Londra passerà dalle restrizioni locali di livello 2 al livello 3 a partire da mercoledì mattina alle 12, insieme alle aree vicine nel sud e nell’Essex occidentale e nel sud dell’Hertfordshire.

“Nelle ultime tre settimane abbiamo assistito ad un aumento esponenziale del virus a Londra, nel Kent, in alcune parti dell’Essex e nell’Hertfordshire”, ha spiegato Hancock.

In risposta all’aumento dei casi a Londra, il governo britannico sta così adottando misure drastiche per contenere la diffusione del virus.

“Non sappiamo fino a che punto ciò sia dovuto alla nuova variante, ma non importa la causa: dobbiamo intraprendere un’azione rapida e decisiva, che purtroppo è assolutamente essenziale per controllare questa malattia mortale mentre i vaccini vengono lanciati”, ha aggiunto Hancock.


E ha puntualizzato che in alcune aree, il tempo di raddoppio dei casi è ora di circa sette giorni. Gli ospedali di Londra, Essex e Kent sono già sotto pressione e potrebbero essere rapidamente “sopraffatti”.
Hancock ha detto che intraprendere azioni precoci che “non sono necessariamente facili, ma sono efficaci” è fondamentale per prevenire danni più duraturi.

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha detto che la decisione è stata “incredibilmente deludente per le imprese, che hanno già sofferto così tanto”, ma ha detto che “è chiaro che il virus sta accelerando” e le vite sono a rischio. “Sarebbe una tale tragedia perdere ancora più persone a causa di questa malattia quando il vaccino è ora in fase di lancio nella nostra città”, ha detto. “Sappiamo per amara esperienza che quando i casi iniziano ad aumentare rapidamente, è molto meglio agire presto, piuttosto che troppo tardi. È così che possiamo evitare restrizioni ancora più severe, più a lungo, più avanti lungo la strada”.

Hancock ha dichiarato che una nuova variante di Covid-19 è stata identificata nel sud-est dell’Inghilterra.
Gli esperti nella genetica dei virus hanno affermato che non è inaspettato che si verifichi una mutazione e hanno notato che molte erano già state viste e non avevano influenzato in modo significativo la diffusione o gli effetti del virus sulle persone.

“Devo sottolineare a questo punto che attualmente non c’è nulla che suggerisca che questa variante abbia maggiori probabilità di causare malattie gravi, ed è altamente improbabile che questa mutazione non possa rispondere a un vaccino”, ha detto Hancock.

Diversi esperti hanno dichiarato al Science Media Center che l’esistenza della nuova variante non dovrebbe sorprendere e difficilmente avrebbe vanificato gli sforzi per combattere la pandemia.
“L’emergere di diversi ceppi di coronavirus non deve essere motivo di panico né ritenersi inaspettato”, ha detto lunedì la dott.ssa Zania Stamataki, immunologa virale dell’Università di Birmingham.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net